Denuncia lo smarrimento dei documenti ai Carabinieri di Martano, ma viene arrestato. In manette 47enne di Castrignano de’ Greci

Su di lui pendeva un Ordine di Esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Bari. Assolte le formalità di rito l’uomo è stato associato presso la casa circondariale di Borgo San Nicola di Lecce.

carcere-borgo-san-nicola-lecce

Aveva smarrito i documenti e per compiere la denuncia si era recato presso la Stazione dell’Arma dei Carabinieri, ma su di lui pendeva un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Bari e i militari, una volta riconosciuto, altro non hanno potuto fare che arrestarlo.

È accaduto a Martano, dove, gli uomini della “Benemerita” hanno tratto in arresto Nicola Ture, 47enne nato ad Amburgo in Germania, ma residente a Castrignano de’ Greci.

L’uomo deve scontare la pena definitiva di tre anni di reclusione, in aggiunta a una multa di oltre 10mila euro, per traffico e detenzione di ingenti quantità di sostanze stupefacenti o psicotrope, reati commessi in concorso nel capoluogo di Puglia vent’anni fa, nel 1998.

Nicola Ture, assolte le formalità di rito è stato associato presso la casa circondariale di Borgo San Nicola a Lecce.



In questo articolo: