Dalla lavatrice all’armadio, dai vasi al garage. Nascondevano la droga ma sono stati beccati, nel Salento in tanti finiscono nei guai

I Carabinieri di varie stazioni salentine, con il supporto del personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia hanno compiuto molteplici arresti per detenzione e spaccio di droga. Da Casarano a Racale, da Collepasso a Matino in tanti sono finiti nei guai.

Droga, droga e ancora droga nel Salento. Una retata a tappeto ha, però, inferto un bel colpo agli spacciatori e ai tanti assuntori. Da Casarano a Racale, da Collepasso a Matino in tanti sono finiti nei guai.

Droga a Racale

A Racale, i Carabinieri della locale stazione, con il supporto del personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti, Piero Protopapa, 35 enne del posto, che è stato sorpreso a nascondere all’interno della propria abitazione 1 involucro contenente 77 gr. di eroina, 1 involucro contenente 3,2 grammi di cocaina (ben riposti all’interno di un barattolo nascosto occultato nell’armadio della camera da letto), 1 bilancino di precisione e 700 euro in denaro contante.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro, debitamente repertato e custodito in attesa di essere versato presso l’ufficio corpi di reato del Tribunale di Lecce. Il denaro contante, certamente provento dell’attività illecita di spaccio, sarà invece depositato su un libretto postale intestato al “fondo unico giustizia”. Il 35enne è stato arrestato ed espletate le formalità di rito è stato portato presso la propria abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari

Droga a Collepasso

A Collepasso non è andata meglio a Marcello Caltabiano, 53enne, nato in provincia di Catania ma residente nella cittadina salentina. Anche qui, i Carabinieri della locale stazione, sempre con il supporto di personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori Puglia, hanno arrestato l’uomo nella flagranza del reato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Il 53enne, infatti, deteneva in un garage di pertinenza della propria abitazione, 10 involucri di cocaina dal peso complessivo di 7 grammi, abilmente occultati all’interno di un vaso di terracotta ed anche un giubbotto antiproiettile, con matricola rimossa. L’uomo è stato arrestato ed espletate le formalità di rito è stato tradotto presso la propria abitazione di residenza in regime degli arresti domiciliari.

Droga a Matino

A Matino è finito nei guai il 38enne Antonio De Filippo, beccato dai Carabinieri della locale stazione in flagranza di reato. L’uomo deteneva all’interno della propria abitazione, infatti, 1 involucro contenente 33 grammi di eroina, 1 involucro contenente 2 grammi di cocaina, 1 involucro contenente 2 grammi di marijuana, tutti nascosti all’interno di una lavatrice. E ancora: 1 bilancino di precisione e materiale vario per tagliare lo stupefacente, 1 involucro contenente 10,50 grammi di marijuana, rinvenuto abilmente occultato all’interno di una cantina di pertinenza e 2.080 euro in denaro contante trovati all’interno di due giubbotti riposti all’interno di un armadio della camera da letto.

Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro, assunto in carico, debitamente repertato e custodito in attesa di essere versato presso l’Ufficio Corpi di reato del Tribunale di Lecce mentre il denaro contante, quale provento dell’attività illecita di spaccio, è stato depositato su un libretto postale intestato al “fondo unico giustizia”. L’uomo,arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione di residenza in regime degli arresti domiciliari.

Droga a Casarano

I Carabinieri della Compagnia di Casarano hanno deferito in stato libertà per “produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti”, invece, un uomo sorpreso a detenere nel giardino di pertinenza della propria abitazione una serra costituita da tre vasi contenenti altrettante piante di marijuana di circa 50 centimetri di altezza.

Per non parlare poi della “guida sotto alterazione psicofisica corredata da uso di sostanze stupefacenti” che è costata la segnalazione a 15 persone, tutte sorprese alla guida delle rispettive autovetture in stato evidentemente alterato.

Inoltre i carabinieri hanno segnalato alla Prefettura di Lecce 11 giovani per “uso non teurapeutico sostanze stupefacenti”.



In questo articolo: