Benzina all’ingresso della pizzeria. Incendio nella notte a Casalabate

Intorno alle 3 di questa notte, alcuni malviventi hanno cosparso con del liquido infiammabile in delle bottiglie di plastica, l’entrata della pizzeria Pepe Rosso di Casalabate. Ora, sono partite le indagini e la quantificazione dei danni

Un incendio doloso che poteva comportare conseguenze ben più gravi, ma che alla fine ha visto fortunatamente limitati i danni. Le fiamme hanno divorato nel cuore della notte l’esterno della pizzeria di Casalabate, “Pepe Rosso”, situata in Via Squinzano, all’entrata della marina squinzanese.

Intorno alle tre di questa notte, infatti, alcuni malviventi hanno cosparso gli ingressi del locale con alcune bottiglie di plastica piene di benzina. L’esercizio commerciale, aperta da meno di un anno, ha visto i danni più ingenti intaccare i muri esterni, ma non ha avuto alcun danno nella sua parte interna. Le pareti annerite e danneggiate sono il risultato del rogo con problemi economici ancora in fase di quantificazione.

Gli inquirenti, ora, inizieranno le indagini, basandosi sulle dichiarazioni del titolare della pizzeria e dando una disamina attenta delle immagini riprese dalla telecamere di videosorveglianza. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale, i quali hanno domato le fiamme e avviato una serie di verifiche nell’isolato, alla presenza dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina, per chiarire la natura dell’accaduto.