Mentre pascola precipita in un pozzo profondo 26 metri, i Vigili del Fuoco salvano una capretta

Ad allertare i caschi rossi il proprietario che al rientro, dopo la conta, aveva notato l’assenza dell’animale. Una volta ritrovata ha chiamato il 115.

Era tornato all’ovile, nel tardo pomeriggio di ieri, dopo aver pascolato il suo gregge nelle campagne tra Lecce e Frigole, ma al momento della conta si è accorto che mancava una capra. Immediatamente, quindi, il pastore è tornato indietro e la ricerca ha dato i suoi frutti, visto che ha ritrovato l’animale, solo che era caduto in un pozzo.

Dopo averla individuata, quindi, l’uomo ha immediatamente allertato i Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Lecce e sul posto sono prontamente giunti gli uomini del Reparto Speleo Alpino Fluviale, questi, una volta sul luogo dei fatti, si sono calati sino a raggiungere l’estremità del pozzo e hanno tratto in salvo la capra che, sana e salva, è stata restituita al proprietario.

Le operazioni non sono state semplici vista la profondità della cavità della lunghezza di 26 metri.

Concluso il recupero, l’accesso al pozzo, è stato messo in sicurezza.



In questo articolo: