‘Cara, a Natale ti regalo un robot da cucina’… ma non arriva nulla. Truffato un salentino on line

Un uomo di Sannicola aveva acquistato on line un robot da cucina da regalare a sua moglie per Natale. L’acquisto, però non è mai arrivato a casa e h capito di essere stato truffato. Denunciato il fatto ai Carabinieri, è stato individuato il responsabile, un 47enne lombardo.

Credeva di aver trovato il regalo perfetto per la sua dolce metà: un robot da cucina di ultima generazione, di quelli ‘tutto fare’ e che rendono più semplice la vita ai fornelli a molte donne. Un pensiero da impacchettare sotto l’albero di Natale e che senza dubbio avrebbe reso felice la sua signora e apparentemente anche le sue tasche. Il robottino, infatti, lo aveva trovato su un noto sito di vendite on line, ad un prezzo assai vantaggioso, di quelli che solo il web sa offrire.  

Immediatamente, quindi, ha proceduto all’acquisto, pagando trecento euro al rivenditore con la sua Postepay. Ha atteso giorni, anzi intere settimane, prima di ricevere il prodotto al suo indirizzo di residenza, provando anche contattare a più riprese il rivenditore per richiedere chiarimenti. Di lui però si erano perse le tracce. Così, per ogni giorno che passava, l’uomo, un residente di Sannicola, ha sospettato di essere stato raggirato: si è recato dunque alla locale stazione dei Carabinieri, raccontando l’accaduto e denunciando il fatto.    

L’attività d’indagine messa in atto dai militari del posto ha permesso a stretto giro di tempo di risalire al denunciato che, effettivamente aveva pubblicato, registrandosi con nominativo inventato, su un portale di annunci ritenuto tra i più affidabili e sicuri, il post per l’acquisto e, dopo una breve contrattazione con lo sventurato acquirente, si era fatto effettuare un bonifico di 300,00 euro sulla ‘Postepay Evolution’ a lui intestata, per poi cancellarsi dal sito di annunci e disattivare il numero di telefono usato per la contrattazione.

Il malfattore è un 47enne originario della Lombardia, il quale adesso è finito con l’essere denunciato a piede libero.



In questo articolo: