Rapine, appropriazione indebita e guida in stato di ebbrezza nei controlli dei Carabinieri. Scattano arresti e denunce

Sono numerose le verifiche svolte dai militari dell’Arma del Comando provinciale di Lecce, nell’ambito dei servizi finalizzati al contenimento del covid e della repressione dei reati.

Nelle ultime ore, nell’ambito della giurisdizione, nel corso di una serie di servizi di controllo del territorio finalizzati al contenimento della pandemia da covid-19, contrasto ai reati contro il patrimonio, detenzione produzione e traffico di sostanze stupefacenti, controllo di persone sottoposte a limitazioni della libertà ed alla circolazione stradale, I Carabinieri del Comando Provinciale di Lecce, hanno conseguito tutta una serie di importanti risultati

Racale e Alliste

I militari della Stazione di Ugento all’esito di una mirata attività investigativa, hanno arrestato su provvedimento emesso dal Tribunale di Lecce, Sezione del Giudice delle indagini preliminari: C. F. ed S. A. in quanto ritenuti responsabili dei reati di rapina pluriaggravata e lesioni personali in concorso, commesse il 17 ottobre a Ugento, il 19 ottobre a Taviano e il 25 dello stesso mese a Melissano, nei confronti di anziane rapinate in strada.

Gli arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati rispettivamente tradotti presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce e presso la propria abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari, così come disposto dell’Autorità Giudiziaria

Taurisano

I Carabinieri del posto hanno arrestato su provvedimento emesso dal Gip del Tribunale del capoluogo, un uomo che,  sebbene sottoposto al divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati  da una donna con cui ha intrattenuto una relazione sentimentale, ha continuato a porre in essere nei suoi riguardi condotte intrusive, invadenti e persecutorie, costringendola a modificare le proprie abitudini di vita, così come accertato dai militari che hanno richiesto l’aggravamento della misura cautelare in atto.

L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari.

Ugento

Gli uomini della “Benemerita hanno deferito in stato di libertà un uomo che, a seguito di una perquisizione personale e domiciliare, è stato sorpreso detenere due involucri contenenti complessivamente 44 gr. di marijuana.

Ruffano

I Carabinieri della stazione locale hanno deferito in stato di libertà una donna, ritenuta responsabile di essersi appropriata indebitamente del mobilio e degli elettrodomestici presenti all’interno dell’abitazione estiva che aveva locato nel Basso Salento

A Casarano

I militari del Nor – Sezione Radiomobile della Compagnia di Casarano hanno deferito in stato di libertà un uomo del posto, che a seguito di un sinistro stradale con feriti, si è rifiutato di sottoporsi all’accertamento dello stato psicofisico correlato all’uso di sostanze stupefacenti.

Ruffano

I Carabinieri del Nor – Sezione Radiomobile hanno deferito in stato di libertà una donna del posto, che a seguito di un incidente con feriti, in seguito agli accertamenti, è risultata positiva all’assunzione di bevande alcoliche con un tasso pari a 1,5 g/l.

Parabita

I militari della Stazione locale hanno deferito in stato di libertà un uomo del posto che sottoposto al regime della detenzione domiciliare e autorizzato ad uscire dalla propria abitazione in un arco orario prestabilito per lo svolgimento di attività fisica riabilitativa, è stato sorpreso in una piazza del comune in compagnia di un pregiudicato, in violazione degli obblighi impostigli Dall’Autorità Giudiziaria.

Gli altri controlli

Inoltre i Carabinieri, hanno controllato 307 mezzi e 253 persone.



In questo articolo: