Versano la caparra per la locazione di case vacanze, ma si tratta di una truffa. Denunciate tre persone

I tre hanno messo alcuni annunci su un social network, ma dopo aver incassato la somma su una prepagata si sono dileguati. Deferiti oggi dai Carabinieri dopo le indagini.

Nella mattinata di oggi a Gallipoli, i Carabinieri della Stazione locale a conclusione di un’attività di indagine avviata a seguito di alcune denunce sporte nei mesi estivi da parte di 15 turisti, hanno deferito in stato di libertà, con l’accusa di truffa in concorso: I.A.G., 45enne di Sannicola; L.A. 46enne nata a Bari e residente a Roma e C.R. e 26enne di Napoli.

I tre, tramite un annuncio su un noto social network, hanno proposto locazioni immobiliari nella “Città Bella”, in località Baia Verde, senza averne l’effettiva disponibilità e mostrando foto di abitazioni e ville abitate dai proprietari ignari di quanto stavano compiendo.

Gli indagati dopo un primo contatto telefonico con le vittime, assicuravano agli stessi la prenotazione delle case vacanze con la richiesta di un acconto da versare su una carta pre-pagata, rendendosi, poi, irreperibili.

Il profitto indebito accumulato tra luglio e agosto scorsi ammonta alla cifra di circa 9.000 euro.



In questo articolo: