Emergenza influenza, ancora un decesso al ‘Vito Fazzi’. In Puglia 150mila ammalati

Si tratta del sesto decesso in Puglia sempre per la stessa ragione. Per la quarta volta, però il decesso si è dovuto registrare all’interno del nosocomio leccese. Nella nostra Regione, ad oggi, quasi 150mila soggetti si sono ammalati

Sesta vittima in Puglia, la quarta che muore direttamente all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. È salito ancora una volta il bilancio dei decessi per colpa del virus influenzale che sta colpendo il nostro territorio. La conferma della tragica scomparsa, tuttavia non ufficializzata dalla Asl pugiese, arriva da Cinzia Germinario, responsabile dell’Osservatorio epidemiologico regionale pugliese, la quale ha fornito il dato durante un convegno che si sta tenendo a Bari in queste ore.

La Germinario ha spiegato: “Ad oggi ci sono quaranta persone ricoverate in Rianimazione per casi gravi e complicati di influenza. Abbiamo registrato sei decessi e abbiamo ad oggi quasi 150mila soggetti che si sono ammalati. Il virus che sta circolando è H1N1, purtroppo, che è quello del famigerato picco pandemico del 2009, e in misura minore l’H3N2 che ha presentato una variazione”.

Per questo, aggiunge l'infettivologa barese, “il vaccino potrebbe non essere efficace completamente nei confronti di questo virus però – chiarisce – nel 90% dei casi ritroviamo il primo ceppo H1N1”. La dottoressa Germinario ha chiarito che vaccinarsi in questi giorni è possibile e consigliabile: “poiché non abbiamo raggiunto ancora il picco e quindi il numero di casi raggiunti in queste ore ce lo fa pensare”.



In questo articolo: