Irregolari sul territorio italiano compiono anche una serie di reati, scatta l’espulsione per tre persone

Si tratta di un cittadino di nazionalità marocchina e condannato, tra l’altro, per possesso e cessione di stupefacenti e maltrattamenti in famiglia e due coniugi georgiani denunciati per aver compiuto un furto alla Coin.

Vivevano sul territorio italiano irregolarmente e avevano, altresì, compiuto anche reati. Per questi motivi tre cittadini stranieri non in regola con il permesso di soggiorno sono stati espulsi.

Nel primo caso, gli agenti della Squadra Volante della Questura di Lecce, nel corso di un pattugliamento in città, hanno controllato un cittadino di nazionalità marocchina che è risultato dapprima non in regola e successivamente destinatario di una serie di condanne.

Scoperte condanne a suo carico

Al termine di una verifica più approfondita, infatti, è emerso anche che l’uomo aveva riportato una serie di condanne passate in giudicato per i reati di: detenzione e offerte illecite di sostanze stupefacenti; acquisto, trasporto, detenzione e cessione illecita di sostanze stupefacenti; violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale; maltrattamenti in famiglia e ingiuria.

Gli uomini della Divisione Immigrazione di Viale Otranto, a questo punto, accertata l’esistenza e la gravità delle attività delittuose commesse dall’uomo, oltre che la sua irregolarità sul territorio nazionale, hanno effettuato l’espulsione del cittadino marocchino accompagnandolo presso il Centro per Rimpatri “Restinco” di Brindisi dal quale verrà espulso in frontiera non appena verranno rimossi alcuni impedimenti burocratici.

Espulsi anche due coniugi georgiani

A seguito di una denuncia di due coniugi georgiani, responsabili di furto presso il negozio Coin, i poliziotti della Divisione Immigrazione della Questura di Lecce hanno effettuato altre due espulsioni nei confronti dei denunciati che, entrati in Italia con il visto per motivi turistici, alla scadenza si erano trattenuti sul territorio nazionale senza averne titolo.



In questo articolo: