Rubano una slot machine a Novoli e la abbandonano poco dopo in un’auto ad Arnesano. È mistero

Ad agire due persone con il volto travisato da passamontagna. La macchina è stata ritrovata poco dopo all’interno di una Lancia Y data alle fiamme e risultata rubata l’1 gennaio a Monteroni di Lecce.

Alle primissime luci dell’alba di oggi, le lancette dell’orologio segnavano all’incirca le 4.30, presso una sala slot del posto, due persone con il volto travisato da passamontagna, dopo aver effratto il sistema di ancoraggio utilizzando una smerigliatrice angolare, hanno rubato una macchina cambia valute.

Mentre compivano il furto sul posto è giunta una persona a cui è stato intimato, sotto la minaccia di un bastone, di non avvertire le Forze dell’Ordine. Una volta compiuta l’azione, poi, i due sono fuggiti via con il “bottino”.

La vicenda, però, è destinata ad avere un seguito. Poche ore dopo, infatti, in Via Vecchia Carmiano ad Arnesano, i militari dell’Arma, unitamente ai Vigili del Fuoco, sono interventi presso un fondo agricolo all’interno del quale stava bruciando un’autovettura, una Lancia Y, risultata rubata lo scorso 1 gennaio a Monteroni.

Una volta domate le fiamme, all’interno del mezzo sono state ritrovate due slot machine, della quali una è risultata essere quella rubata poco prima a Novoli.

Per quel che riguarda il primo caso a occuparsi delle indagini sono i Carabinieri della Stazione di Novoli insieme ai colleghi del Norm della Compagnia di Campi Salentina.

Le investigazioni inerenti l’autovettura data alle fiamme sono a carico degli uomini della “Benemerita” di Monteroni.


In questo articolo: