Ancora una vittima sulle strade salentine, esce fuori strada con l’auto sulla San Pancrazio-Veglie. Muore automobilista

Il sinistro avvenuto nella nottata appena trascorsa. Ancora al vaglio degli inquirenti le cause che hanno portato all’incidente. Sul posto i sanitari del 118.

118-ambulanza

Mancano ancora dieci giorni alla fine del mese di maggio che il Salento si vede costretto a piangere nuovamente una vittima sulle sue strade.

Nella nottata appena trascorsa, sulla San Pancrazio Salentino-Veglie, per cause ancora da chiarire Salvatore De Punzio Morleo, a bordo della propria autovettura, è uscita fuori strada perdendo la vita. Il 33enne era alla guida di una Mercedes E220 quando, forse colto da un malore o da un colpo di sonno, ha perso il controllo, finendo in un punto dove si trova un pendio. Le cause dell’incidente, tuttavia, sono ancora da chiarire.

Sul posto, non appena lanciato l’allarme, sono prontamente giunti i sanitari del 118, ma per l’uomo non c’era più nulla da fare. Con loro anche i Vigili del Fuoco e gli uomini delle Forze dell’Ordine che hanno compiuto tutti i rilievi del caso. Sono affidate a loro le indagini per stabilire con esattezza le cause che hanno portato all’accadimento.

Non è il primo mortale che avviene in questo mese. Lo scorso 13 maggio, infatti, a perdere la vita era stato Claudio Erpete, 58enne di Monteroni di Lecce che, dopo aver perso il controllo del ciclomotore su cui viaggiava, è andato a sbattere prima contro un muro e, successivamente, contro un palo.

Una decina di giorni prima, il 4 maggio, stessa sorte era toccata ad Antonio Tarantino che, mentre percorreva Via Felice Cavallotti, in pieno centro a Lecce, è andato a sbattere contro un palo. In questo caso, però, il sinistro e il decesso erano dovuti a un improvviso malore che aveva colpito l’uomo.



In questo articolo: