Ladri ‘scatenati’ non risparmiano neppure le Chiese e le griglie dell’acqua piovana

Nel mirino dei ladri sono finiti campi fotovoltaici, discount e chiese. A Casarano hanno rubato anche tre griglie in ghisa per il deflusso delle acque piovane.

Ladri scatenati nelle ultime ore: c’è chi ha preso di mira un campo fotovoltaico, chi il classico supermercato. Chi ha deciso di fare una ‘visita in chiesa’ e chi ha deciso di portar via le griglie in ghisa per deflusso delle acque piovane. Tante le città prese di mira per altrettanti episodi.

Il furto in chiesa

Non sarà facile per gli uomini in divisa risalire all’identità del ladro che ha preso di mira la chiesa della “Madonna della consolazione” di Leverano. Come denunciato dal parroco che ha bussato alla porta della locale stazione, qualcuno si è introdotto nella sacrestia per ‘rubare’ due telefoni cellulari, del valore ancora non quantificato. Purtroppo il luogo di culto non è dotato di telecamere di videosorveglianza che possano fornire indizi utili.

A Copertino manomettono l’allarme per rubare i cavi in rame

Quando il manutentore dell’impianto fotovoltaico ha scoperto il dubbio si è precipitato in Caserma per denunciare l’accaduto: stando alla sua ricostruzione, i malviventi si sono introdotti nel campo dopo aver reciso la rete metallica. Non solo, per agire indisturbati hanno manomesso anche l’allarme e il sistema di videosorveglianza. “Al sicuro” da occhi (elettronici) indiscreti hanno portato via circa 550 metri di cavi in rame. Danno patrimoniale in corso quantificazione, coperto assicurazione.

A Otranto una coppia fa la spesa, ma non ha intenzione di passare dalla casa

I guai sono iniziati quando il personale dell’Eurospin li ha pizzicati non con la spesa nel carrello, ma accuratamente ‘nascosta’: lei nella borsetta, lui nei pantaloni. Probabilmente non avevano nessuna intenzione di passare dalla cassa per pagare i prodotti alimentari la 31enne, residente a Longiano e il 46enne residente a Ravenna, fermati dal personale della sicurezza del supermercato di via Alimini.

Entrambi sono stati denunciati in stato di libertà dai carabinieri della stazione di Otranto con l’accusa di furto aggravato.

Le griglie in ghisa rubate a Casarano

La denuncia, questa volta, arriva da un impiegato comunale che si è accorto che, ignoti, in un arco temporale dal 23 al 26 aprile avevano portato tre griglie in ghisa per il deflusso delle acque piovane situate in via Acogna, viale Stazione e Corso Vittorio Emanuele. Danno complessivo di 400 euro non coperto da assicurazione. Indagini in corso.



In questo articolo: