Affogato e buttato in acqua legato ad un mattone, cane ucciso con crudeltà a Torre Pali

Un cane è stato affogato e gettato in male legato ad un mattone: è stata una ragazza a denunciare quanto accaduto a Torre Pali su Facebook: “Chi sa qualcosa, parli” scrive.

«Una persona, mentre stava passeggiando con il suo cane lungo il canale, si è imbattuta in questo scenario: un cane era stato affogato e buttato in acqua legato ad un mattone». Inizia con queste, terribili, parole il racconto di una ragazza che ha voluto condividere questa triste storia su Facebook per invitare chiunque sappia qualcosa a parlare, «per coscienza e per dovere civico», scrive.

Siamo a Torre Pali che d’estate, come tante altre località che si affacciano sul mare, cambia volto per accogliere i tanti turisti che scelgono e continuano a scegliere di trascorrere le vacanze in Salento. Eppure, a sfregiare la bellezza da cartolina della marina di Salve è la crudeltà dal momento che – come si legge nel post –  sembra non si tratti un caso isolato. Non è la prima volta, insomma, che la mano dell’uomo riesce a compiere gesti così malvagi in quella cittadina affacciata sullo Ionio.

La Polizia Municipale è stata informata dell’accaduto e, all’indomani della segnalazione, il corpo senza vita del cane è stato rimosso.

«Ho verificato di persona se avesse il microchip, ma nulla. È probabile che la permanenza in acqua lo abbia disinnescato» continua la ragazza, sottolineando la necessità di sporgere una denuncia contro ignoti per evitare che si ripetano episodi simili. Se non altro, sperando che in qualche modo possa fungere da “deterrente”a non continuare con questi atti criminali.

Chi ne sa qualcosa, insomma, lo dica. Come disse Pino Caruso: « Maltrattare i deboli e gli animali porta sfortuna: la sfortuna di essere incivili»



In questo articolo: