Morte di Raffaele Baldassare, il sospetto che tutto si poteva evitare: chiesta l’autopsia

La famiglia Baldassarre vuole vederci chiaro sulle ultime ore di vita dell’on. Raffaele. Nelle prossime ore verrà eseguito l’esame autoptico, il quale chiarirà una volta per tutte le cause del decesso.

Si sono celebrati questa mattina i funerali di Raffaele Baldassarre. La commozione che ha colpito tutto il Salento è stata grande: un vero gentiluomo della politica, come lo hanno definito in tanti, se n’è andato improvvisamente, stroncato da un infarto che non ha lasciato scampo.

Le 24 ore tra la sua morte e l’estremo saluto nella Chiesa Madre di Cavallino sono state un continuo di gente che ha voluto ricordare, omaggiare e ringraziare un avvocato stimato, un politico perbene. Dopo il momento del dolore, però, adesso c’è quello delle tante domande. Una su tutte: la morte dell’Onorevole si poteva evitare?

A questo interrogativo cercano una risposta i familiari che, terminata la funzione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Lecce Mons. Seccia, non hanno sepolto il caro Raffaele, chiedendo ai medici e agli inquirenti una autopsia sul corpo. Perché?

Le ultime ore di vita

Qualcuno sospetta un caso di “malasanità”. Nelle ore precedenti all’infarto, di fatti, l’ex Europarlamentare di Forza Italia aveva manifestato un malessere fisico, tanto da recarsi da un medico per un consulto. Il medico, non ravvisando nulla di anomalo, ha consigliato a Baldassarre di sottoporsi a Raggi X nella zona polmonare, individuata come una possibile area da tenere sott’occhio.

Il 62enne ha così proceduto a sottoporsi ai RX, che tuttavia non hanno evidenziato situazioni di pericolo. La sera, una volta rientrato in casa, Raffaele Baldassarre – pur continuando a lamentare un certo fastidio di salute – ha cenato come sempre. Nel corso della notte, infine, il tragico epilogo.

Su questi fatti la famiglia Baldassarre vuole ora vederci chiaro: nelle prossime ore verrà eseguito l’esame autoptico, il quale chiarirà una volta per tutte le cause del decesso.



In questo articolo: