Nascosti in un’autodemolizione mobili rubati, denunciato il proprietario

Casarano. Arredo e mobilia varia è¨ stata ritrovata all’interno di un deposito adibito ad autodemolizione. Il titolare è¨ stato denunciato a piede libero.

G.G,. 40enne casaranese, è stato deferito in stato di libertà perché trovato in possesso di mobili ed arredamenti vari per un valore di circa 25mila euro, riconosciuti come materiale rubato qualche giorno prima 

È stato denunciato perché, nel suo deposito di autodemolizione, sono stati trovati mobili di proprietà di una società, rubati qualche giorno prima. Nella notte dell’11 maggio scorso, a Casarano, i militari della Stazione di Nociglia, unitamente al personale della Compagnia di Casarano, nel corso di un’attività investigativa finalizzata alla repressione dei reati contro il patrimonio, sono intervenuti presso un vecchio deposito sito lungo la strada provinciale per Ruffano, adibito ad autodemolizione, e di proprietà di D.R., 62enne casaranese, ma in uso al figlio, G.G. 40enne casaranese.

In seguito ad una perquisizione locale è stato ritrovato un ingente quantitativo di mobilio, ricavato da un furto avvenuto il 3 maggio scorso quando, durante la notte, alcuni ignoti erano penetrati all’interno del deposito della società “Euroleasing Service”, sito nella zona industriale, portando via mobilio e arredi, che erano stati depositati in quel posto in quanto beni recuperati da una locazione finanziaria.

Al termine delle verifiche, G.G. titolare del deposito in cui era occultata la refurtiva, è stato deferito in stato di libertà perché ritenuto responsabile del furto, la cui refurtiva, del valore di 25mila euro, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.



In questo articolo: