Paura nella notte: bottiglia incendiaria contro il gazebo di frutta in Piazza Palio

Danneggiato dalle fiamme una gazebo di frutta e verdura. Dalle prime indagini della Polizia, pare che sia quasi certo l’atto doloso. Ritrovati infatti alcuni cocci intrisi di benzina. Avviate le indagini

Si tratta del secondo attentato in due anni. Il primo era avvenuto nel novembre del 2012. E oggi, di nuovo, lo stesso sgomento di allora nel rivedere immagini simili. Le ceneri, la puzza di bruciato, la tristezza nel dover contare i danni causati dalle fiamme. Un incendio infatti – che a quanto trapela dalle prime indiscrezioni pare sia quasi sicuramente di natura dolosa – ha interessato il gazebo di cui è proprietario un 54enne leccese. Una piccola rinvendita di frutta e ortaggi. Il telo bianco che copriva la merce risulta non solo annerito, ma anche squarciato per via della potenza distruttrice del fuoco. Al momento però non è possibile quantificare in misura precisa l'entità del danneggiamento.

Ma andiamo con ordine. Poco dopo la mezzanotte di ieri, due individui ancora ignoti avrebbero appiccato l'incendio a ridosso dell'esercizio commerciale situato in Piazza Palio. In che modo? Semplice, mediante una bottiglia incendiaria lanciata contro la struttura in plastica che si trova a pochi passi dall'Istituto scolastico 'Galileo Galilei'. Dopodiché, non appena terminati i loro intenti criminosi, entrambi hanno guadagnato la via di fuga a piedi, per poi raggiungere un ciclomotore parcheggiato a pochi metri di distanza dal luogo dei fatti. Un'azione rapida, fulminea, che avrebbe anche sopreso una guardia giurata di servizio nella zona.

Subito dopo l'accadimento sono sopraggiunti i poliziotti della sezione volanti della Questura di Lecce. Gli operatori, al termine dei classici rilievi del caso, avranno di certo avviato le indagini per risalire al movente che ha spinto la coppia di malviventi a compiere tale gesto intimidatorio. Tra gli oggeti rinvenuti dalla Squadra Mobile, alcuni cocci di bottiglia intrisi di materiale infiammabile del tipo benzina.
 



In questo articolo: