Calendario 2014 della Polizia di Stato. Lecce c’訅a settembre

In mattinata, presso la Questura in viale Oronzo Quarta di lecce, la presentazione del calendario 2014 della Polizia di Stato. Tra le altre anche una foto di Lecce.

Polizia di Stato: pronto il calendario 2014. Oltre trecento le foto pervenute, scelta una di Lecce. Questa mattina la presentazione presso la Questura in viale Oronzo Quarta.

Il cinque dicembre, la presentazione  ufficiale a Roma con Carlo Conti, presso la Scuola Superiore di Polizia con ospite Giorgio Faletti ed i protagonisti delle foto che compongono il calendario. Questa mattina, presso la Questura in viale Oronzo Quarta a Lecce, la mostra ai cittadini e alla stampa locale. Per il calendario 2014 della Polizia di Stato  è stato chiesto a tutte le Questure d’Italia di inviare delle foto. Ne sono arrivate oltre trecento e fra quelle selezionate c’è una trasmessa dalla Questura di Lecce.

“Quest’anno il calendario della Polizia ha visto protagonisti gli operatori stessi – spiega la dottoressa Martella della Questura di Lecce-. E’ stato chiesto a tutte le Questure di inviare foto che riprendessero i poliziotti nello svolgimento di tutte le loro attività. Dalla polizia giudiziaria, alle attività di soccorso, ma anche nel lavoro quotidiano. Sono state inviate tantissime foto, e tra queste, è stata scelta una inviata da Lecce, scattata da un fotografo che  lavora per riviste locali. Lo scatto riprende un poliziotto mentre si sofferma a parlare con un bambino rimasto fuori casa, seduto su un gradino. La bellezza di questa foto è lo sguardo di tenerezza che c’è fra i due ed è la dimostrazione di come il nostro  lavoro a volte eclatante, quando compariamo per aver portato a termine attività di soccorso, di lotta alla criminalità organizzata, è composto da tanti episodi quotidiani che magari non lasciano il segno se non, come in questa occasione, grazie alla sensibilità del fotografo locale”.
Grazie alla ormai consolidata partnership, Polizia di Stato ed Unicef saranno ancora una volta impegnati in un progetto di solidarietà.
“La finalità del calendario è benefica- prosegue la Dott.ssa Martella -. Il ricavato servirà a sostenere un progetto dell’Unicef indirizzato ai bambini del Banlagedesh. Speriamo – conclude – di  poter raggiungere una cifra tale da poter portare a buon fine questo progetto”.  Dal 2001 al 2013 sono stati raccolti, per la realizzazione dei progetti Unicef, quasi due milioni di euro. L’obiettivo è quello di realizzare in Bangladesh spazi permanenti a misura di bambino, rifugi notturni e temporanei; verrà data assistenza giuridica e legale e fornita un’attività di integrazione e reinserimento sociale.

Il calendario sarà disponibile a breve anche in versione App, gratuitamente scaricabile dal link del sito della Polizia di Stato



In questo articolo: