Spaccio di droga a Santa Cesarea, un arresto e quattro denunce nella notte

Questa notte i Carabinieri della Compagnia di Maglie hanno svolto un autonomo servizio coordinato e finalizzato alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti nei pressi delle discoteche del litorale.

Sabato sera movimentato quello appena trascorso sulle litoranee salentine. Questa notte i Carabinieri della Compagnia di Maglie, infatti, hanno svolto un autonomo servizio coordinato e finalizzato alla prevenzione e alla repressione del fenomeno dello spaccio di stupefacenti nei pressi delle discoteche del litorale. Il servizio ha visti coinvolti venti carabinieri e sei autovetture in tinta d’istituto e non.

Nel corso del servizio i militari, all’interno di una nota discoteca della zona, hanno proceduto al controllo di una giovane insospettabile, una ragazza 22enne di Brindisi, in attesa di occupazione, che, visto l’atteggiamento sospetto assunto, è stata oggetto di particolare attenzione da parte dei militari, che dopo alcuni minuti di osservazione hanno notato la cessione di una sostanza stupefacente da parte della ragazza ad un altro coetaneo che poi si è dileguato nel marasma della pista. È, così, Immediatamente scattato il controllo che ha dato esito positivo.

All’interno della tasca dei pantaloni, infatti, i militari hanno scoperto, nascoste in un sacchetto di tabacco per sigarette, che Lea Teodora Mastrorosa aveva nascosto ben 17 dosi di sostanza stupefacente del tipo hashish, opportunamente confezionate per una rapida cessione. La 22enne, viste le circostanze, la modalità di presentazione ed il quantitativo della sostanza detenuta, è stata arrestata con l’accusa di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, su disposizione del P.M. di turno, Dott.ssa Vallefuoco, è stata sottoposta alla misura degli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Nel corso del servizio, svolto sempre dai militari della Compagnia di Maglie, inoltre, sono finiti nei guai altri quattro giovani per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Si tratta di E.P., brindisino 27enne già noto alle forze dell’ordine, che è stato trovato in possesso di tre dosi di cocaina; G.B., 22enne e N.L. 35enne, entrambi di Andria che sono stati trovati in possesso di sette dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana ed uno spinello fatto con la medesima sostanza.

M.G. 37enne di Bitritto, infine, dopo aver ceduto una dose di “Mdma” ad un giovane avventore, è stato trovato in possesso di altre sei dosi della medesima sostanza, per un peso complessivo di 2,8 grammi, nonché la somma in contanti di 270 euro sequestrata poiché ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio. I quattro sono stati deferiti in stato di libertà per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
 



In questo articolo: