Spaccio di droga, arrestato un 20enne colombiano residente a Lecce

La Questura de L’Aquila, a seguito di un’articolata attività di indagine, è riuscita a risalire a venti persone che svolgevano attività di spaccio, assicurandole così alla Giustizia. Fra i venti individuati, c’è anche Davide Celletti

C’è anche un 20enne colombiano residente a Lecce tra i venti arrestati dagli agenti della Polizia de L’Aquila prima di Capodanno, quando cioè, lo scorso 29 dicembre, è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per spaccio di sostanze stupefacenti. In quella data, una maxi operazione venne messa a segno e terminò con un blitz.

La Questura de L’Aquila, a seguito di un’articolata attività di indagine, riuscì, quindi, a risalire a venti persone che svolgevano attività di spaccio, assicurandole così alla Giustizia. Fra i venti individuati, c’era anche Davide Celletti, 20enne nato in Colombia, che dal momento dell’emissione dell’ordinanza, era sfuggito alla cattura.

Da successive indagini gli investigatori hanno scoperto che l’uomo era domiciliato nella città di Lecce. Gli uomini della Squadra Mobile, in un’efficiente operazione di intelligence, lo hanno così rintracciato ieri pomeriggio, sottoponendolo a custodia cautelare presso la locale casa circondariale di Borgo San Nicola.

Efficace è stato il dialogo tra le due Questure, quella abruzzese e quella salentina, che hanno svolto in parallelo operazioni di ricerca per attuare le ordinanze emesse dal giudice.



In questo articolo: