Tragedia sfiorata a Gallipoli, bambino di 7 anni precipita dal terrazzino e fa un volo di tre metri. In rianimazione

L’incidente è avvenuto nel pomeriggio di ieri in una palazzina della ‘Città Bella’, il bimbo stava giocando con il cugino, quando è caduto dal balconcino. Trasportato con urgenza in ospedale i sanitari hanno escluso il pericolo di vita.

Poteva concludersi in una vera e propria tragedia quella avvenuta  ieri in una palazzina popolare di Via Udine a Gallipoli ma, per fortuna, il bimbo protagonista di quello che poteva essere un dramma non si trova in pericolo di vita.
  
Tutto è avvenuto, ripetiamo, nel pomeriggio di ieri, quando, un bambino di sette anni, mentre era intento a giocare con il cuginetto della stessa età sul terrazzino di casa, si è sporto troppo dal balconcino ed è precipitato al suolo, compiendo un volo di circa tre metri e sbattendo la testa.
  
Richiamati dalle urla del cugino, i genitori si sono precipitati fuori dall’abitazione, hanno visto il figlio privo di sensi steso a terra e hanno immediatamente chiamato i soccorsi.
  
Sul posto sono intervenuti prontamente i sanitari del 118 che hanno dapprima condotto il bambino in codice rosso presso l’ospedale “Sacro Cuore di Gesù” di Gallipoli, dove hanno compiuto i primi interventi per rianimare il piccolo, per poi trasportarlo d’urgenza presso il reparto di rianimazione del “Vito Fazzi” di Lecce.
  
Con il trascorrere delle ore la situazione è migliorata tanto da indurre i medici del nosocomio leccese a escludere il pericolo di vita, fatto sta che il bimbo a causa della caduta ha subito un forte trauma cranico ed è, tuttora, tenuto sotto stretta osservazione.
  
Sul posto dell’incidente poco dopo si sono presentati anche i militari dell’Arma dei Carabinieri della Stazione della “Città Bella”, che hanno compiuto una serie di rilievi per stabilire con esattezza la dinamica dei fatti.



In questo articolo: