Weekend di controlli dei Carabinieri, scattate numerose denunce

I carabinieri della Compagnia di Maglie, nei controlli straordinari del weekend hanno sequestrato 1 grammo di cocaina, 21 grammi di marijuana e una pasticca.

Furto, ricettazione e guida in stato di ebbrezza alcolica, tra i reati commessi. Complessivamente i militari hanno sequestrato 1 gr. di cocaina, 21 di marijuana e una pasticca.

Ancora controlli nel corso del fine settimana. I carabinieri della Compagnia di Maglie, hanno predisposto un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e alle repressione dei reati in genere, con particolare riferimento all’abuso di sostanze alcooliche ed al traffico di sostanze stupefacenti. I servizi svolti si sono conclusi con la denuncia di una 41enne di Ruffano per furto di un telefono cellulare Samsung Galaxy, lasciato incustodito dal legittimo proprietario sulla scrivana di  un esercizio commerciale di Nociglia; con la denuncia di un 38enne di Calimera per ricettazione, poiché trovato in possesso di un altro cellulare Samsung Galaxy Note I, risultato rubato lo scorso 6 luglio a Martignano, ai danni di una 24enne; con la denuncia di un 47enne di Martano, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, per la violazione degli obblighi imposti dalla misura di prevenzione, poiché sorpreso in compagnia di un noto pregiudicato della zona. Ed ancora con la denuncia di un 32enne di Carpignano Salentino, per furto aggravato, poiché si è appropriato indebitamente della moto Yamaha F Z6 di proprietà della moglie con la quale è in corso di separazione; con la denuncia di un 67enne di Castrignano dei Greci, per esercizio arbitrario delle proprie ragioni e minaccia aggravata poiché, dopo aver ceduto in locazione un immobile di proprietà ad un 41enne locale, ha costretto quest’ultimo a lasciare tale abitazione, prendendo le chiavi ed impedendogli l’accesso, arrivando a minacciarlo di morte; con un’altra denuncia a carico di un cittadino afghano, domiciliato a Carpignano, per false attestazioni sulla propria identità personale poiché, dichiaratosi minore di 18 anni, nel corso di accertamenti sanitari richiesti per il collocamento in una comunità educativa, risultava avere una struttura ossea riconducibile a ad un’età superiore.

Nel corso dei controlli, inoltre, sono scattate altre denunce a carico di due giovani per guida in stato di ebbrezza e sono state segnalate al Prefetto ben 16 persone per uso personale di stupefacenti. Sequestrati complessivamente 1 gr. di cocaina, 21 gr. di marijuana e 1 pasticca di subxone.



In questo articolo: