​Terre di mezzo, a Surano il festival multidisciplinare di teatro musica, danza e poesia

Due giorni ricchi di appuntamenti quelli che andranno in scena a Surano, sabato 9 settembre e domenica, 10 settembre nell?ambito della rassegna Terre di mezzo, il festival multidisciplinare di teatro musica, danza e poesia.

Con una serie di eventi prosegue a Surano Terre di mezzo, il festival estivo multidisciplinare di teatro musica, danza, e  poesia. La rassegna, alla sua prima edizione, è stata ideata ed organizzata dalla Compagnia Salvatore Della Villa con il supporto del Comune di Surano e la collaborazione con la locale Pro Loco.
 
Domani sera, a partire dalle ore 18.00, il centro storico sarà animato da un Live Painting con artisti salentini che proseguirà fino a sera; alla fine della giornata sarà possibile acquistare direttamente le opere dagli artisti.
In contemporanea, presso Largo Ugo Foscolo, saranno le composizioni sonore del Maestro Gianluigi Antonaci ad accompagnare gli artisti nel loro live painting con Architetture e dipinti sonori. Il Maestro Antonaci, compositore ed informatico musicale, con esempi visivi e d’ascolto, presenterà una performance incentrata sull'interazione tra suono e immagine, attraverso una sofisticata elaborazione digitale in tempo reale di immagini e suoni con l’uso di dispositivi di controllo gestuale e corporeo nello spazio.
 
A seguire alle ore 21.30 in Piazza Santi Martiri, Salvatore Della Villa sarà in scena con Il grigio di Giorgio Gaber e Sandro Luporini e le musiche di Gianluigi Antonaci. Scritto nel 1988, Il Grigio rappresenta una delle opere più significative del teatro italiano contemporaneo. Con un testo attualissimo per linguaggio, contenuti e ritmi narrativi, Gaber rappresenta i sentimenti, le paure, le debolezze dell’animo umano, analizzate senza pudore, né ipocrisie.
 
Domenica 10 settembre, in mattinata, visita guidata nel borgo e nelle campagne di Surano, con partenza da Piazza Santi Martiri ore 10.00, con apertura e visita di luoghi e beni storici abitualmente chiusi, e incontri con artisti e artigiani del borgo nelle loro botteghe d'arte; al termine della visita guidata, sarà condotto dall’agronomo Michele Sabato un incontro- laboratorio sullo zafferano presso l'Azienda agricola Nonnu 'Ntoni.
 
La serata festiva, dalle ore 20.00 si svolgerà sulla suggestiva terrazza "La Bersagliera", adiacente al campanile della chiesa Maria SS. Assunta, con la sua vista panoramica su tutto il borgo cittadino, sarà presentato il libro Musica e cervello- Mito e Scienza di Antonio Montinaro.  Dialogherà con l'autore la pianista Valeria Vetruccio. Il saggio di Montinaro esplora un percorso millenario che dal Mito conduce alla Scienza e vuol essere una sintesi di quanto le neuroscienze offrono costantemente alla nostra attenzione sull’affascinante rapporto musica-cervello. Dalle ore 21.30, infine, in Piazza Santi Martiri spazio alla musica e alla poesia con Vox poetica concerto poetico con Salvatore Della Villa, vox poetica , Valeria Vetruccio al pianoforte e le architetture sonore di Gianluigi Antonaci. Partitura cromatica di poesia e suono, che si aprono in un accordo fino a divenire concerto. L'idea di fondo è la tensione al sublime, inseguito in un continuo gioco di pulsioni ricercate nei testi, nella timbrica, nelle armonie e nelle sonorità del corpo che, come Vox, diventa sublime ed estatica cassa di risonanza.
 
Il festival coinvolgerà tutto il patrimonio storico, architettonico, naturale e culturale del Comune di Surano, valorizzando il nucleo centrale della vita cittadina e il Laboratorio d’Arte del Maestro cartapestaio Antonio Papa, rinomato in tutta Italia. L’ingresso è gratuito.
 
di Fausto Melissano



In questo articolo: