Termina la stagione del Politeama Greco, per l’evento finale c’è il piano di Stefano Bollani

L’appuntamento è per le ore 20.30 di domani presso il teatro leccese. Il pianista meneghino porterà in scena Napoli Trip un progetto, discografico e live, nato dal suo grande amore per la città partenopea.

bollani

Stefano Bollani ritorna al Teatro Politeama Greco di Lecce per l’ultimo evento della Stagione Teatrale 2017/18 con la direzione artistica di Sonia Greco.

Joao Gilberto disse: «Suona soltanto le note necessarie». E le note di Stefano Bollani sono tutte essenziali, sia nelle sue personali composizioni, sia nella rilettura di musiche composte altri musicisti: arrangiare è un po’ rivivere, entrare nel mood di chi ha composto e rileggere attraverso le proprie emozioni.

Napoli Trip è un progetto, discografico e live, nato dal grande amore di Stefano Bollani per la città partenopea. Un amore che ha radici lontane e risale agli anni in cui il pianista, appena undicenne, scoprì il grande Renato Carosone: una folgorante fonte di ispirazione, “uno che suonava il piano, scriveva canzoni, cantava e si divertiva”.

stefano-bollani
Stefano Bollani (Ph. Valentina Cenni)

“Napoli. Ho sempre amato questa città che vive di estremi, fra grandi difficoltà e grandi gioie e che ho frequentato moltissimo, perfino più di Rio, l’altra mia passione” Napoli Trip non è però un semplice tributo personale, ma un concerto di varie anime, un ensemble che si avvale di grandi talenti internazionali. In primis il compositore e sassofonista Daniele Sepe, garanzia di una napoletanità popolare, aperta e vitale. E insieme a lui, due altri grandi musicisti: Nico Gori al clarinetto e Bernardo Guerra alla batteria.  Con questi artisti, che condividono il suo eclettismo e la sua voglia di sperimentazione, Bollani può suonare la musica che preferisce, usando Napoli come porto di partenza per approdare ogni sera a lidi diversi.

Ogni live è una festa che, lasciando libero spazio all’improvvisazione, passa da Raffaele Viviani a Nino Taranto, da brani originali di Bollani fino ai nuovi classici di Pino Daniele.

Stefano Bollani è ormai uno dei musicisti più affermati e talentuosi nel panorama jazzistico internazionale. Dalle Dolomiti ai jazz club, dalle piazze ai teatri, Bollani fa perdere le tracce durante i suoi concerti, organizzando i tasti bianchi e neri in circonvoluzioni musicali che comprendono i generi più disparati, resi osmotici dal suo sano e trascinante divertimento. Musicista eclettico, conduttore televisivo e scrittore, è diventato Paperefano Bolletta in alcune storie a fumetti di “Topolino”. Stefano Bollaniha collaborato con affermatissimi musicisti, per citare alcuni Paul Motian, Gato Barbieri, Richard Galliano, Pat Metheny, Michel Portal, Lee Konitz, Han Bennink.

C’è da scommettere che il “Trip”non sia solo un viaggio musicale ma anche un concentrato di passione e come diceva John Turturro all’inizio del film documentario Passione “Ci sono posti che vedi una sola volta nella tua vita, e poi c’è Napoli”.

L’appuntamento è per giovedì 31 maggio alle 20.30 al Teatro Politeama Greco di Lecce.