Confesercenti premia Il Buon Fabio, arriva il suo nuovo libro

Questa mattina, nella sala convegni della Confesercenti di Lecce, i Dirigenti dell”™Associazione hanno consegnato una targa di riconoscimento a Fabio De Nunzio, Il Buon Fabio di Striscia la notizia, per la pubblicazione del libro: Sotto il segno della bilancia

Lo conosciamo con l'appellativo di “Buon Fabio”, silenzioso inviato di Striscia la Notizia, spalla storica di Mingo, eppure Fabio De Nunzio ha un'incredibile dote, ovvero quella di saper raccontare storie intime e personali con delicatezza e ironia. Ne è la dimostrazione la seconda edizione del suo libro che mette nuovamente Fabio nella posizione di portavoce di difficoltà pratiche quotidiane, ostacoli strutturali, percorsi emozionali di chi vive la condizione di obeso.

Parla essenzialmente di questo “Sotto il segno della Bilancia”, nuova edizione aggiornata del libro scritto a quattro mani con Vittorio Graziosi, che è stato presentato questa mattina dall’illustre autore nella sala convegni della Confesercenti di Lecce. A margine della presentazione è stata consegnata una targa di riconoscimento all’autore per la presentazione della sua ultima fatica. A consegnarla e ad introdurre i lettori al testo erano presenti il presidente di Confesercenti Antonio Schipa ed il vicepresidente Roberto Petrelli.

Un libro anche autobiografico che continua a seguire un filo conduttore ben preciso e ci spiega quanto in Italia siano ancora troppo vive e presenti alcune barriere architettoniche che rendono la vita difficile ai “diversi”. Una diversità che in questo caso è rappresentata da una malformazione fisica, l’obesità che troppo spesso è oggetto di scherno e prese in giro, soprattutto nel mondo adolescenziale. Il “Buon Fabio” illustra una serie di esperienze di vita vissuta e ricorda qualche immagine che lo ha visto protagonista in negativo di situazioni poco carine, ma lo fa con il sorriso e quel pizzico di ironia e simpatia che lo contraddistinguono. D’altronde stiamo parlando di quelle peculiarità che lo hanno sempre contraddistinto e fatto diventare famoso. In questa edizione, però, l’autore ha voluto dedicare un intero capitolo alla promozione del territorio salentino, terra d’origine della mamma e sua seconda casa (ogni estate infatti Torre dell’Orso ospita le sue vacanze), raccontando storie, posti, usi e costumi di questa terra magica.

Dopo aver parlato del viaggio ad Assisi, in cui l’autore è stato insignito del titolo di Cavaliere del Millennio per la Pace da parte del sindaco della città umbra: “Per me è stato un onore perché hanno riscontrato una grande forza nel mio lavoro, un inno alla vita, un libro vincente e questo riconoscimento in quella città per me significa tantissimo”, Fabio si è soffermato sul significato e la portata di questa seconda edizione, raccontando anche aneddoti ed esperienze personali.

“Sapete cosa significa per un obeso salire su un autobus affollato, prendere posto in aereo al cinema, o entrare in un negozio di abbigliamento? Io lo racconto, con leggerezza ed ironia, ripercorrendo la mia vita: dalla mia infanzia resa difficile dall’asma bronchiale all’adolescenza, dal primo amore fino al successo nel mondo dello spettacolo ed alla pubblicazione della prima edizione di questo libro, due anni fa. Da allora ho incontrato tantissime persone e realtà che sono entrate in questa nuova edizione con le loro storie ed esperienze. In questo libro cerco di far scoprire a tutti gli accorgimenti quotidiani che è costretto ad adottare un “oversize” in un mondo disegnato a misura di magro, con la speranza che si diffonda una maggiore attenzione verso chi è diversamente magro”.