#ioleggoacasa con Manni, gli autori che leggono per noi. Iniziativa social per tenere compagnia ai lettori

Ogni giorno, sulle pagine Facebook e Instagram di Manni Editori, verranno caricati video di autori e intellettuali amici della casa editrice che condivideranno con i lettori, amici, followers momenti delle loro opere.

Congedandosi dagli studenti che tra il 1941 e il 1958 frequentarono le sue “Lezioni di letteratura” alla Cornell University, Vladimir Nabokov diceva: “I romanzi di cui ci siamo impregnati non vi insegneranno niente che potrete applicare a qualunque problema della vita. Non vi aiuteranno né in ufficio né in caserma né in cucina (…). Non vi aiuteranno a capire l’economia sociale della Francia o i segreti del cuore di una donna o di un giovane”.

E ancora non vi aiuteranno a capire il tempo che stiamo vivendo, la lotta contro questo sconosciuto nemico che ha messo in ginocchio il pianeta intero, non vi aiuteranno a sbarazzarci di questa orrenda parola: “pandemia”.

E allora a che serve, adesso, leggere?

Serve “a formare il senso di un benessere mentale più genuino” ricorda Nabokov ai suoi studenti. Quindi a restare integri. Quindi a restare umani. A soccorrerci in questa missione intervengono anche i social, ricchi di iniziative per promuovere la lettura e, soprattutto, per tenere compagnia ai lettori.

È il caso della casa editrice Manni che ha dato avvio ad appuntamenti sui social con “#ioleggoacasa con Manni”. Ogni giorno, sulle pagine Facebook e Instagram di Manni Editori, verranno caricati video di autori e intellettuali amici della casa editrice che condivideranno con i lettori, amici, followers momenti delle loro opere, passi, immagini, scorci di letteratura.

Gli autori che hanno già collaborato sono Alberto Bertoni, Piero Dorfles, Antonio Prete, Alberto Rollo, i cui contributi sono ancora disponibili sui social. I prossimi appuntamenti previsti saranno con Ferdinando Boero, Massimo Bray, Lois Campetti, Emanuela Carniti, Carlo D’Amicis, Francesco Erbani, Andrea Kerbaker, Vivian Lamarque, Filippo La Porta, Valerio Magrelli, Sebastiano Mondadori.

Nella situazione attuale, alle volte “estremamente irritante” (per citare ancora Nabokov), nella quale risulta essere un sogno audace anche mettersi in macchina per raggiungere il mare e bere un caffè con una persona a cui vuoi bene, queste letture possono aiutare. Perché improvvisamente questi autori risultano incredibilmente vicini, perché fanno allontanare la mente dal mondo fuori che adesso si può guardare solo dalla finestra, perché, qualunque sia la nostra età, è ancora bello che qualcuno legga qualcosa per noi.



In questo articolo: