In uscita nelle sale cinematografiche “Forse è Solo Mal Di Mare”, due salentine protagoniste della pellicola 

Si tratta di Simona De Simone, del film e Beatrice Ripa, interprete della protagonista Anita. Il film uscirà il 23 maggio prossimo.

Due giovani donne, una regista e un’attrice, entrambe pugliesi ed entrambe impegnate nella nuova commedia in uscita nelle sale italiane a partire dal 23 maggio, “Forse è Solo Mal Di Mare”.

Si tratta di Simona De Simone, regista del film e Beatrice Ripa, interprete della protagonista Anita. Entrambe salentine, stanno vivendo, in questi giorni, l’emozione della loro opera prima, a partire dal meraviglioso palcoscenico del Festival di Cannes fino ad arrivare nelle sale italiane e soprattutto in quelle pugliesi.

Simona De Simone, in arte Nuanda Sheridan, nasce a Nardò, nel 1985. Studia regia e recitazione teatrale per poi formarsi in regia cinematografica. Inizia a lavorare sui set come aiuto regia, prima di scrivere e dirigere il cortometraggio “Satyagraha”, premiato in Italia e all’estero ed esposto nel Museo d’Arte Verbeke in Belgio. Con  “Forse è Solo Mal Di Mare” è al suo primo lungometraggio. Attualmente è coinvolta come aiuto regia per la serie La Effe “Fuoco Sacro” e porta avanti la scrittura del suo prossimo film dal titolo provvisorio “Secondo Isaia”.

Beatrice Ripa, invece, nasce a San Pancrazio Salentino, nel 1996. Arruolata tra le file della Planet Film, dal 2015 frequenta la Scuola di Recitazione “Jenny Tamburi” di Roma e con “Forse è Solo Mal Di Mare” è alla sua prima esperienza cinematografica.

La pellicola pone uno dei quesiti esistenziali, una riflessione sul desiderio di fuga e, al tempo stesso, sul legame alla terra di origine e lo fa con la delicatezza di immagini poetiche che raccontano la meravigliosa piccola isola vulcanica di Linosa, in Sicilia, fotografata in una stagione non turistica e non estiva.

Si tratta di un progetto lungo dieci anni, lungo quasi un amore, quello tra l’ideatore del film, Matteo Querci e l’isola, una realtà unica in Italia in cui arrivare o da cui partire dipende tutto dalla bontà del mare. Un innamoramento che si percepisce durante i 93 minuti e che racconta la storia di un progetto che vuole essere, con toni delicati, leggeri e a volte comici, una sorta di momento di formazione e di crescita durante il conflitto personale e familiare, alla fine del quale, la scelta fatta con il cuore sarà sempre quella più giusta.

Il film, prodotto dalla pratese Cibbè Film, nato da un’idea di Matteo Querci e scritto da Tommaso Santi, vede la partecipazione di attori di eccellenza come Maria Grazia Cucinotta, Paolo Bonacelli, Barbara Enrichi, Annamaria Malipiero, Orfeo Orlando, Patrizia Schiavone, Cristian Stelluti, Francesco Ciampi e la partecipazione degli Street Clerks nel ruolo di se stessi.



In questo articolo: