L’arte, la letteratura per ragazzi e ‘l’infinito’: riecco il Picturebook Fest

Presentato stamattina, a Palazzo Adorno, il programma del Picturebook Fest, in programma dal 21 al 29 Gennaio. Il tema di questa seconda edizione della rassegna – dedicata alla letteratura per ragazzi – sarà l’infinito.

Si tratta del primo Festival, organizzato a Lecce, finalizzato alla valorizzazione dei linguaggi di narazione e illustrazione contemporanea attraverso la promozione della letteratura e della scrittura. Non solo. Ci sarà anche spazio alla formazione altamente qualificata destinata a insegnanti, bibliotecari, atelieristi, autori, illustratori. Pronto a riconfermarsi, dunque, il Picturebook Fest, presentato stamattina a Palazzo Adorno durante un'apposita conferenza stampa, alla presenza degli organizzatori (l’associazione culturale LedA, con la partecipazione di Provincia di Lecce, Comune di Lecce, Must – Museo Storico Città di Lecce, Galleria Foresta, Essere Wellness, Lecce Festival Letteratura, Imago coop). "Per la seconda edizione – rivelano – abbiamo scelto, come tema guida, l'infinito. Quello a cui aspiriamo, quelloche ci abita ed abita le storie che narriamo. Quello che dilata il tempo per vivere". Gli eventi avranno modo di disputarsi dal 21 al 29 Gennaio dando spazio a mostre, workshop ed attività varie all'interno della Biblioteca Provinciale "Nicola Bernardini" del MUST di Lecce; presso la Galleria Foresta; nel Palazzo Mandurino di Zollino. Tutte le date, ad ogni modo, possono venire consultate all'interno del sito della kermesse, www.leccepicturebook.it

Dal primo momento della sua nascita, il Festival ha fatto della formazione la propria anima ed è per questo che la seconda edizine curerà dei meeting con i principali specialisti del settore. E, quindi, della pedagogia, della didattica dell'illustrazione e dell'editoria per ragazzi. La consigliera provinciale Simona Manca ha evidenziato: “Fin dall’inizio, come Provincia, abbiamo seguito il progetto del festival, che è nato confrontandoci ed è cresciuto nella ricerca continua. Il Picturebook Fest, infatti, non è il solito evento, non è una manifestazione estemporanea. Con il tempo, sta prendendo una forma sempre più bella e più complessa. Soprattutto, è un festival molto originale rispetto a ciò che offre il panorama nazionale nel campo degli eventi di promozione della lettura e della scrittura. Perciò, merita di acquistare sempre più valore”. 
 
L’assessore al Turismo, Marketing territoriale, Spettacoli ed Eventi del Comune di Lecce Luigi Coclite ha dichiarato: “Saluto sempre con gioia tutti gli eventi legati al mondo della lettura e questo in particolare, perché leggere rende le persone migliori. Il Picturebook Fest rappresenta quest’anno una sorte di anteprima ideale della Città del libro 2017”.
 
I curatori del festival Melania Longo, Chiara Lorenzoni e Carlo Miglietta  hanno spiegato: “Per la seconda edizione abbiamo scelto, come tema guida, l’infinito. Quello a cui aspiriamo, quello che ci abita ed abita le storie che narriamo. Quello che dilata il tempo per vivere. Per noi del Picturebook Fest Fest, l’infinito è quella cosa che ci fa iniziare un viaggio che sa di poesie e di nuvole, è un altrove ricco, intenso, misterioso che si trova anche dentro le pagine dei libri con le figure. L’infinito per rinnovare lo sguardo ed avere occhi nuovi.  Ed è proprio questo che vogliamo offrire: uno sguardo limpido mediato e accompagnato dall’arte e dalla letteratura, che, insieme, offrono visuali diverse della realtà, ottiche irraggiungibili a occhio nudo, barlumi di risposte alle grandi domande della vita”.
 
“Quest’anno una particolare attenzione sarà dedicata a tematiche inclusive, all’accessibilità negli albi illustrati e nella buona letteratura in genere, all’importanza della relazione che intercorre tra emozioni e narrazione, all’educazione ai sentimenti e all’empatia, al riconoscimento ed alla valorizzazione dell’altro da sé.  Tutto questo sarà possibile grazie agli ospiti, artisti e professionisti nel settore culturale, che spiegheranno come l’infinito si possa non solo scrutare, ma anche creare”.
 
E saranno tanti gli ospiti illustri, anche internazionali, che parteciperanno alle iniziative, come la scrittrice uruguaiana Alicia Baladan e le illustratrici Jutta Bauer e Katja Spitzer. Da segnalare l’atteso ritorno di Bruno Tognolini, “padrino” della prima edizione del festival, che presenterà in anteprima nazionale il suo nuovo romanzo “Il giardino dei musi eterni”.
 
Il festival sarà articolato in tre programmi, (bambini, ragazzi e famiglie – formazione adulti – scuole), che si svolgeranno parallelamente durante la settimana. 



In questo articolo: