L’Università e la politica celebrano il trionfo dell’Utopia

Grande successo a Lecce per la presentazione del volume curato da Giuseppe Schiavone sul valore storico, filosofico e politico dell’Utopia. Celebrata la carriera accademica del prof. Cosimo Quarta.

L’utopia e il mondo in cui viviamo, una realtà dimostrata e non una speculazione ludica e fantasiosa, ma piuttosto l’utopia come il progetto della storia dell’uomo.

Per parlare del significato e delle declinazioni moderne dell’Utopia alcuni fra i più noti e importanti filosofi salentini si sono ritrovati nel Monastero delle Benedettine di Lecce per la presentazione del libro dal titolo “L’utopia: alla ricerca del senso della storia, scritti in onore di Cosimo Quarta” a cura di Giuseppe Schiavone con la collaborazione di Daniela Martina. L’opera corposa e impegnativa è stata voluta per celebrare il lavoro e la carriera accademica di uno dei più grandi docenti di filosofia dell’Università del Salento, Mimmo Quarta, da poco andato in pensione, e per esprimere attraverso una ricerca puntuale e precisa la finalità del centro di ricerca sull’utopia del quale fanno parte da oltre trent’anni i protagonisti del volume in oggetto.

L’incontro organizzato dal Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale di Lecce è stato presieduto da Paolo Polimeno e introdotto dal filosofo Giuseppe Schiavone, curatore del libro. Il commento affidato al prof. Carlo Alberto Augieri, ordinario di Teorie della Letteratura nell’Università del Salento.

All’incontro, oltre all’assistente spirituale del MEIC Mons. Luigi Manca, ha partecipato lo stesso Mimmo Quarta al quale l’opera è dedicata.

La serata che ha riunito illustri personalità del panorama culturale e scientifico del Salento ha visto la partecipazione e l’intervento del presidente della Regione Puglia Nichi Vendola e del presidente della Giunta per le immunità parlamentari senatore Dario Stefano.
Il libro costituisce una pietra angolare del patrimonio culturale e filosofico della nostra terra.



In questo articolo: