La città di Maglie rende omaggio al poeta dialettale Nicola G. De Donno

Nella giornata di Sabato 18 Aprile si terrà un convegno dedicato alla figura di Nicola G. De Donno, poeta dialettale magliese, uno dei massimi esponenti del panorama dialettale dell’ 900 italiano.

Nella sala conferenze di Palazzo Adorno si è svolta nella giornata odierna la presentazione della giornata di studi su “La Poesia Dialettale di Nicola G. De Donno”,  che si svolgerà a Maglie, prima presso il Museo Civico e in serata presso il Liceo Classico Statale “ F. Capece”, sabato 18 Aprile 2015.
 
Nicola G. De Donno, poeta magliese è considerato uno dei più importanti poeti dialettali dell ‘900 italiano. Ha pubblicato poesie in dialetto salentino nella parlata di Maglie, perché ha voluto offrire prova dell’adeguatezza di questa lingua. Ha ricevuto la medaglia d’oro del Ministero della Pubblica Istruzione
 
Alla giornata di studi, finanziata dal C.U.I.S ( Consorzio Universitario Interprovinciale Salentino ) in collaborazione con la Provincia di Lecce, Comune di Maglie e con la Fondazione  “F.Capece”, prenderanno parte studiosi, poeti e professori di livello nazionale esponendo la propria testimonianza su chi fosse Nicola G. De Donno.
 
Alla conferenza giornaliera erano presenti il Sindaco di Maglie, Antonio Fitto il quale ha affermato come il sapere dello scrittore dialettale magliese, prima docente e poi preside del Liceo Classico Statale “F Capece” rimanga scolpito in coloro che hanno avuto la possibilità di conoscerlo e come i proverbi del poeta stesso possano essere strumento di insegnamento per i giovani di oggi.
 
La sessione mattutina di sabato 18 Aprile sarà presieduta dal Prof Antonio Lucio Giannone, interverranno il poeta critico Franco Boi, probabilmente il massimo esponente a livello nazionale per quanto riguarda la poesia dialettale, e tanti altri autori che vorranno valorizzare e osannare la figura del poeta.
 
Al termine dell’intensa giornata di studi, il convegno si sposterà presso il Liceo Classico statale “ F.Capece”, luogo che per Nicola G. De Donno rappresentava la sua seconda casa se non prima, ove il Sindaco Antonio Fitto e il preside Gabriella Margiotta inaugureranno il busto in terracotta del poeta salentino, realizzato dal Maestro Nello Sisinni.



In questo articolo: