Pio, Amedeo e. Paolo Perrone. «Amici come noi» fa il botto

Se l’ultima parola spetta sempre al botteghino, allora il film d’esordio di Pio e Amedeo, duo comico nato su youtube e consacrato da Le Iene, ha tutte le carte in regola per essere un successo. Lo confermano i numeri dei box office

Amici come noi, il primo film del duo comico foggiano, Pio e Amedeo, sta letteralmente sbancando i botteghini. Uscito nelle sale il 20 marzo in 400 copie, sta conquistando tutti compreso il sindaco Paolo Perrone

E pensare che erano talmente “preoccupati” che nessuno andasse a vedere il loro film «Amici come noi»  da lanciare su loro profilo facebook ufficiale un’iniziativa forse inusuale ma in linea con la loro conosciuta irriverenza. Al grido di #falloperpioeamedeo il duo comico foggiano, noto al grande pubblico grazie al programma televisivo «Le iene», aveva invitato i propri fan a scatenarsi sui social network, girando brevi videoclip  dove, nei modi più disparati, veniva annunciata l’uscita della pellicola. «Il 20 marzo esce il nostro primo film e siccome abbiamo paura di non riuscire ad avvisare tutti, vi chiediamo di farlo per noi» avevano scritto Pio e Amedeo, all'anagrafe Pio D'Antini e Amedeo Grieco, gli “Gli ultras dei vip” per intenderci. Beh, stando ai numeri ci sono riusciti. Eccome.

La commedia infatti, ha conquistato il primo posto nella classifica dei box office italiani, incassando più di un milione di euro. 1,2 milioni per l’esattezza, una media per sala di  2.700 euro.  E più 191mila presenze. Persino il film di animazione della Dreamworks, Mr. Peabody & Sherman, ha dovuto inchinarsi dinanzi all’irriverenza nostrana. Insomma, la simpatia di Pio e Amedeo, amici e colleghi nella vita prima ancora che sulla pellicola ha conquistato davvero tutti compreso il sindaco Paolo Perrone a giudicare dalla simpatica foto apparsa sul suo profilo facebook. Cosa faceva il primo cittadino insieme alle due iene?

Insomma, formula che vince non si cambia. Lo sa bene la Taodue di Pietro Valsecchi. Certo non sarà sole a catinelle di Checco Zalone, ma…