“Platea d”™Estate”, Tuglie apre il sipario al teatro e alla cultura

La prestigiosa rassegna estiva è¨ arrivata alla sua 20ª edizione. Pronto il ricco calendario di appuntamenti con il teatro, la danza, il cabaret, la musica, i Percorsi diVINI, il Premio Calandra. Si parte oggi 23 luglio

20ª edizione, 36 giorni di appuntamenti culturali, migliaia di turisti ogni anno: numeri importanti per il Comune di Tuglie e per la sua “Platea d’Estate”. Una rassegna estiva di alta qualità, incentrata soprattutto sul teatro che, insieme all’arte, alla musica e alla cultura, trasforma il piccolo comune salentino in un grande palcoscenico dove si esibiscono le eccellenze di un territorio, così ricco e prezioso del quale i turisti se ne innamorano.

Si parte oggi 23 Luglio e perché il sipario si chiuda bisognerà aspettare il prossimo 27 agosto. Danza, cabaret, musica, e, poi, l’atteso “Premio Calandra”. Giunto alla sua 7ª edizione, è divenuto ormai uno dei più importanti appuntamenti del teatro nonché uno dei principali punti di riferimento delle Compagnie teatrali a livello nazionale. Il Festival è organizzato dalla Compagnia Teatrale Calandra con la collaborazione del comune di Tuglie e della Provincia di Lecce.

Uno dei luoghi più caratteristici del Salento si trasformerà in un teatro a cielo aperto dove in scena andranno l’arte, gli attori, lo spettacolo, il pubblico. A fare da sfondo l’incantevole centro storico di Tuglie. Piazza Garibaldi è pronta ad ospitare numerosi ospiti, tra cui, Farnco oppini, Corinne Clery, il Balletto del Sud, Lello Arena, Lillo & Greg, l’Orchestra della Fondazione Ico “Tito Schipa” con le arie e i duelli più belli di giacomo Puccini, la Compagnia “La Busacca” e tanti altri. Ma l’organizzazione di una rassegna così lunga e ricca di eventi, non è semplice da pianificare e da finanziare per un’amministrazione comunale che deve fare i conti con le difficoltà del periodo. Il momento di grave recessione economica rende alquanto difficile il reperimento delle risorse, ma nonostante ciò, anche quest’anno Platea d’Estate si faaà  e “il merito della sua realizzazione –  ci tiene a sottolinearlo il sindaco di Tuglie Daniele Ria – va ai numerosi partner privati e al loro importante contributo”.

Il Presidente della provincia Antonio Gabellone è certo che l’iniziativa rappresenterà un momento di svago e di arricchimento culturale e sarà un’opportunità di promozione turistica e di sviluppo economico. “Puntando sulla cultura, il Salento crescerà”. E cresce anche grazie al turismo e alla promozione e commercializzazione dei prodotti enogastronomici tipici. “Non a caso, quest’anno – ha affermato il primo cittadino Ria –  si è cercato di coinvolgere anche la parte produttiva e le eccellenze del patrimonio produttivo tugliese in un innovativo progetto ‘Percorsi diVINI nel cuore di Tuglie’, che coinvolge rinomate aziende”.