‘La siesta del sud’, è dedicata a Galatina la poesia d’amore per il Salento di Emanuela Rizzo

E’ un atto d’amore per il Salento e per Galatina in particolare la poesia di Emanuela Rizzo che racconta il silenzio magico della siesta estiva pomeridiana

Un atto d’amore per il suo Salento e una dedica particolare alla città di Galatina. Nell’inverno freddo di chi vive al Nord, lontano dalla sua terra, il pensiero va ai pomeriggi estivi assolati del Salento, ai silenzi sospesi nelle case di pietra, al riposo pomeridiano che sfida il caldo a colpi d’attesa di un vento lieve che possa spirare all’inizio della sera.
A quell’esile nido di pensieri e di emozioni va la dedica della poetessa salentina Emanuela Rizzo che in questa prima domenica di febbraio vuole essere di buon auspicio per il tempo che verrà, per la stagione nuova che significa belle giornate e soprattutto ritorni a casa.

La siesta del Sud

Radiosa San Pietro
luce e bellezza,
storia che si fonde
sulla carezza
di una pietra.
Galatina riposa,
governa
la siesta del Sud.
I pensieri
aggrovigliati
nel cuore,
nel silenzio
hanno
intrecciato un
esile nido.
Nonostante
le nuvole
e il cielo
non più terso,
eterna sarà
sempre
la tua bellezza.
Qualsiasi vento
soffi,
ti ammirerò,
Galatina,
regina
della siesta
del mio Sud.

Emanuela Rizzo



In questo articolo: