Premio Kafka Italia al salentino Donato Maglio

Saggista, scrittore e collaboratore di Leccenews24, Donato Maglio è tra i massimi esperti sul tema della Shoah.

Quando c’è da conoscere la storia e le vicende tragiche della persecuzione degli ebrei nei lager nazisti o gli orrori delle foibe, bisogna parlare con lui, giovane studioso e appassionato di cultura europea.

Donato Maglio, laico impegnato nel mondo cattolico, si è aggiudicato il prestigioso Premio Kafka Italia.

Maglio si interessa fin da giovane di ricerche e studi sulle vicende che hanno caratterizzato la seconda guerra mondiale. Con Akádemos Edizioni ha pubblicato Pio XII, il Pastor Angelicus nei documenti e nella stampa dell’epoca, nel 2012 Clero e Shoah, “Giusti tra le Nazioni” e “Giusti” non ancora riconosciuti nel 2014, e “Dalle teorie antisemite alla Shoah, L’Olocausto” in pillole nel 2016, nel quale è contenuta la testimonianza inedita di un ex deportato nei campi di lavoro nazisti in Polonia ed in Germania, quella del 95enne Antonio Polimeno di Cutrofiano.

Nelle motivazioni del Premio si legge: “…per le sue ricerche e per aver curato la narrativa e la poesia, conseguendo rilevanti premi a livello nazionale ed internazionale. Per la sua tenace volontà di fare parte della comunità dei Giusti su questa Terra“.



In questo articolo: