Prosegue la rassegna “Spazi Culturali”, Maria Pia Romano e Luigi Palazzo protagonisti del 12° appuntamento

L’incontro si svolgerà questa sera a partire dalle ore 20.00 a Gallipoli e sarà moderato dalla docente e poetessa Maria Consigli Mercuri.

Prosegue a Gallipoli la rassegna letteraria “Spazi Culturali”, giunta alla seconda edizione e che oggi, giovedì 10 settembre, porterà in scena il 12mo appuntamento.

Nella serata di oggi, a partire dalle ore 20, il dodicesimo appuntamento dedicato al mondo letterario: ospiti la scrittrice Maria Pia Romano e il poeta Luigi Palazzo.

Poesia e narrativa di nuovo insieme per dare forma a un altro incontro, un mix di emozioni e versi per raccontare autori e personalità del territorio che da anni si contraddistinguono nello scenario pugliese e non solo.

La poetessa e docente Maria Consiglia Mercuri, nelle vesti di moderatrice, condurrà l’incontro spaziando tra curiosità personali, le vite professionali e approfondimenti sulle opere.

Le Amiche Imperfette, Besa Editore 2020, di Maria Pia Romano, è una storia di vite che s’incontrano, stringono patti di alleanza, si perdono, si cercano ancora. La bella e annoiata Angelica decide di pubblicare un romanzo ma, davanti alle pagine bianche, capirà che la scrittura richiede un talento che non si compra. O forse no… La riservata e autentica Elisa, una ex compagna di liceo ora giornalista, potrebbe riuscire a scrivere quel libro di cui tutti già parlano. La società mondana chiede che vengano soddisfatte performance elevate per tenere alto il tenore dell’apparenza. Il gioco pericoloso della perfezione non può correre il rischio del rovescio. Ma la vita reale si rivela essere tutt’altra cosa. Due donne unite da un inconfessabile segreto. Immerse nella spirale di una vicenda a cui è impossibile sottrarsi. E intanto, sulle frequenze di RadioLecce103, di notte una voce libera guarda vivere la città e slaccia parole che sono schegge di verità.

Dal romanzo alla poesia e il testimone passa all’autore Luigi Palazzo e il suo “Non raccontarmi il Cielo”.  Secondo il magistrato Salvatore Cosentino “il fiore della poesia di Luigi Palazzo sboccia sul terreno intellettuale e morale. È espressione vivente di umanità. La sua filosofia, mai disgiunta da un’anima pulsante, è metodo di umanizzazione. La sua rima è linfa per il pensiero.

Per assistere sarà obbligatoria la prenotazione all’indirizzo:  spaziculturali@comune.gallipoli.le.it. I posti saranno limitati e verrà garantita la distanza.  Sarà obbligatorio l’uso della mascherina.



In questo articolo: