Dal Salento fino ad Hollywood. La moda porta in passerella il cinema d’oro

Pino Cordella, il famosissimo sarto e stilista, con la figlia Carol Cordella e il fratello Cristian decidono di portare in passerella abiti esclusivi costruiti appositamente sulle storie e le scene di film e colossal che hanno contribuito alla storia del Cinema.

Ci pensano, il famoso stilista Pino Cordella con la costumista Carol Cordella ed il fratello Cristian a riportare in passerella il cinema d’autore grazie alla realizzazione esclusiva di meravigliosi abiti che porteranno in scena il film da premio Oscar.

Il famosissimo sarto e stilista Pino Cordella insieme alla figlia Carol Cordella ed al fratello Cristian, dopo anni di successi registrano anche questa volta stima e approvazione per l’ultima idea che nuovamente contraddistingue la Sartoria Cordella.

Un’idea fantastica che porterà in passerella abiti esclusivi costruiti appositamente sulle storie e le scene di film e colossal che hanno contribuito alla storia del Cinema.

Avatar,Il Cigno nero,Iron man…insomma cinema d’autore che tocca motivi astratti,drammatici e…fantascientifici…ma, le sorprese non finiscono qui, infatti la bellissima Carol ci ha confessato che tra i film scelti si è toccata anche l’epoca Felliniana ispirandosi a pellicole che hanno firmato la storia del cinema come “ Pagliacci- La Dolce Vita- Otto e mezzo” .

Appare tutto molto sorprendente ed ovviamente non lo sarà solo per gli amanti del grande schermo ma anche e soprattutto per chi vuole approfondire la cultura artistica che appunto non riguarda solo le pellicole più famose ma bensì  un’unione costruttiva dell’arte cinematografica con l’alta moda realizzata da professionisti e allievi della Scuola di Moda Cordella.

La sfilata sarà aperta al pubblico Domenica 12 Gennaio alle ore 18:30 con un unico ed imperdibile appuntamento  collocato nel contesto fieristico della mostra “Creatures Studios-Emozioni dal Cinema” a Galatina.

Al contrario, la mostra riguardante le scene,i costumi,i set ed i personaggi cinematografici,resterà aperta sino al 24 Gennaio su prenotazione.



In questo articolo: