La musica si schiera con Baglioni dopo le dichiarazioni sui migranti: ci sono anche Emma Marrone e Giuliano Sangiorgi

Emma Marrone e Giuliano Sangiorgi sono solo alcuni dei cantanti che hanno deciso di “difendere” il direttore artistico di Sanremo dopo le dichiarazioni sui migranti.

Sanremo è Sanremo, polemiche incluse. Ma le dichiarazioni sui migranti del direttore artistico Claudio Baglioni durante la conferenza stampa di presentazione del 69° Festival di Sanremo hanno sollevato un polverone che non accenna a placarsi.

Tutto è nato dalla domanda di un giornalista che ha chiesto all’artista una battuta sul caso della nave a cui è stato negato di attraccare nei porti italiani.

La risposta è stata sincera: «Se non fosse drammatica la situazione di oggi, ci sarebbe da ridere. Ci sono milioni di persone in movimento, non si può pensare di risolvere il problema evitando lo sbarco di 40-50 persone, siamo un po’ alla farsa». E ancora: «Credo che le misure prese dall’attuale governo, come da quelle precedenti, non siano assolutamente all’altezza della situazione».

Immediata la reazione del Ministro dell’Interno, Matteo Salvini: «Mio figlio mi dice che ascolto musica vecchia: Battisti, De Andrè, Vasco e Baglioni. Mi piace quando cantano, poi ogni cantante ha diritto di pensarla come vuole, ma siccome è pagato dai cittadini italiani, da una rete pubblica per una iniziativa pubblica se evita di usare il microfono e il palco di Sanremo per fare comizi gli italiani gliene saranno grati».

Apriti cielo, si è innescato un dibattito politico che a distanza di giorni continua a tenere banco. C’è chi sostiene che si poteva evitare e che argomenti come quelli dell’immigrazione dovrebbero essere affrontati con “delicatezza”, nei luoghi e nei momenti giusti. E c’è chi, come molti, moltissimi cantanti e personaggi della tv, si sono schierati dalla parte del direttore del Festival della canzone italiana. Tra questi anche i salentini Emma Marrone e Giuliano Sangiorgi.

«Io non sono un jukebox: ho un’anima, un cuore e un pensiero. E chiedere alle nostre istituzioni di salvare vite umane non è fare politica, ma essere umani» ha scritto il leader dei Negramaro in una storia su Instagram ripresa e condivisa dai suoi fan.

Sulla stessa linea Emma Marrone, ospite di Propaganda Live su La7. “Il fatto che noi facciamo questo mestiere non vuol dire che non abbiamo i nostri personali pensieri. E dobbiamo poterli esprimere liberamente” ha detto l’artista commentando con Diego Bianchi il tweet di Salvini contro Baglioni.

La cantante di origini salentine è stata anche invitata ad aderire alla lista degli artisti che hanno riletto con un loro stile il discorso fatto dalla leader di Fratello d’Italia, Giorgia Meloni, in Parlamento, sul Global compact.



In questo articolo: