Giuliano Sangiorgi e Paolo Buonvino firmano ‘Tutto può succedere’, la sigla della nuova fiction di Rai1

Il brano ‘Tutto può succedere’ scritto da Giuliano Sangiorgi insieme al compositore Paolo Buonvino farà da colonna sonora all’omonima fiction in 26 episodi di Rai1 remake dell’americana ‘Parenthood’. Il brano dei Negramaro prenderà il posto del capolavoro di Bob Dylan.

Firmando la colonna sonora della nuova fiction di Rai Uno, i Negramaro aggiungono un altro importante rigo nel lungo, lunghissimo elenco dei successi conquistati negli anni. Solo negli ultimi mesi, la band salentina può vantarsi di aver conquistato ancora una volta il suo pubblico con «Attenta», la ballata romantica da oltre tre mesi ai vertici dell’air-play italiano, con il nuovo singolo «Il posto dei Santi», secondo estratto dall’album «La rivoluzione sta arrivando» certificato disco di platino e stabile in vetta alle classifiche di vendita. Senza contare il tour nei palazzetti che sta facendo registrare il sold-out ovunque.
 
Insomma, la nuova serie tv – in onda salvo cambiamenti di programma a partire dal 27 dicembre – avrà come sigla «Tutto può succedere» un brano scritto da Giuliano Sangiorgi insieme a Paolo Buonvino, musicista e compositore di colonne sonore per il cinema. La collaborazione con Bonvino, tuttavia non è nuova. I due avevano già lavorato insieme in «Senza Fiato», colonna sonora del film “Cemento armato” di Marco Martani.
 
 «È un piacere che abbiamo voluto concederci per la seconda volta quello di collaborare con Paolo Buonvino straordinario amico e compositore – commenta il frontman del gruppo – e sicuramente è stato un grandissimo onore quello di aver scritto la sigla di una serie tv che nella versione originale ha l’immenso Bob Dylan». Già, perché la serie televisiva diretta da Lucio Pellegrini e Alessandro Angelini e prodotta da Cattleya con Rai Fiction si ispira alla fiction americana Parenthood (la cui sigla è firmata da Bob Dylan "Forever Young"), a sua volta trasposizione di Parenti amici e tanti guai, pellicola diretta da Ron Howard nel 1989. 
 
“Tutto può succedere” è una fiction a tema familiare, in cui si intrecciano drammi quotidiani, sentimenti, legami e segreti.  Il cast è composto da giovani attori noti al grande pubblico quali Pietro Sermonti, Maya Sansa, Ana Caterina Morariu, Alessandro Tiberi, Camilla Filippi, Fabio Ghidoni, Licia Maglietta e Giorgio Colangeli.


In questo articolo: