Sanremo 2019, l’energia dei Boomdabash non basta: “Per un milione” si piazza nella zona rossa della classifica

Tante emozioni, poche sorprese, ma tanto Salento nella terza serata del Festival di Sanremo: da Alessandra Amoroso ai Boomdabash che si piazzano nella zona rossa della classifica.

Si è chiusa anche la terza serata del Festival di Sanremo, capitanato da Claudio Baglioni. L’edizione numero 69 della kermesse della canzone italiana fa fatica ad ingranare anche se ha confermato i 9 milioni di telespettatori della sera precedente. Eppure le emozioni non sono mancate grazie alla rosa di ospiti che ha impreziosito lo spettacolo. Da Antonello Venditti che ha festeggiato i suoi 40 anni di carriera, ad Alessandra Amoroso e Raf che insieme a Umberto Tozzi ha fatto ballare la platea. Il medley “Il battito animale, Ti Pretendo, Tu, Gloria, Gente di mare” è coinvolgente: il pubblico le canta tutte a squarciagola.

Ci ha pensato Ornella Vanoni, con i suoi 84 anni, a portare sul palco una ventata di allegria. Esilarante la gag con Virginia Raffaele, ormai sua imitatrice ufficiale.

Toccante, anche se a serata ormai conclusa, il ricordo di Mia Martini grazie a Serena Rossi che ha interpretato «Almeno tu nell’universo». L’attrice napoletana sarà Mimì nella fiction di Raiuno che andrà in onda a breve. Bella ed emozionante anche la dedica di Fabio Rovazzi al papà, scomparso nel 2010. “Caro papà, non so come contattarti, tutto questo è anche colpa tua. Volevo salutarti visto che l’ultima volta non ho fatto in tempo”, dice tra le lacrime. Tenero e sincero.

Capitolo artisti in gara

I 12 artisti rimasti hanno presentato i loro brani e il “secondo ascolto” ha rimescolato le carte in tavola. Tripudio in sala per Simone Cristicchi. La standing ovation al termine del suo brano-poesia ‘Abbi cura di me’ finisce per commuovere il cantautore romano. Anche i social si scatenano con una serie di messaggi in cui augurano all’artista di arrivare in cima alla classifica.

Per il resto sorprese poche. Forse i Boomdabash, finiti direttamente nella zona rossa insieme a Nino D’Angelo e Livio Cori, Patty Pravo con Briga e Anna Tatangelo. “Per un milione” è un brano che funziona, ha già “monopolizzato” le radio e collezionato visualizzazioni su Youtube, ma molti continuano a sostenere che non è un brano “sanremese”. Strano, in un festival che per la prima volta ha unito generi musicali diversi e a tratti inconciliabili.

La classifica

  • Zona blu: Simone Cristicchi, Irama, Mahmood, Ultimo.
  • Zona gialla: Motta, Enrico Nigiotti, Francesco Renga, The Zen Circus
  • Zona rossa: Nino D’Angelo e Livio Cori, Boomdabash, Patty Pravo con Briga, Anna Tatangelo


In questo articolo: