Ginevra Di Marco, Nabil e Pejman Tadayon nella tappa salentina della VI edizione del Cosmic Vegan Fest

La manifestazione andrà in scena al Castello di Acaya, toccando alcune marine di Melendugno e facendo tappa anche in Basilicata, Spagna, Argentina, Francia.

Dopo l’annuncio della presenza di Adan Jodorowsky alla VI edizione del Cosmic Vegan Fest 2020/2021, dove l’artista presenterà in anteprima nazionale il suo ultimo lavoro musicale, si aggiungono altri illustri nomi alla programmazione della manifestazione dedicata alla spiritualità, alla salute, al benessere e all’ecologia.

Per la VI edizione del Festival che nella grande tappa pugliese si svolgerà al Castello di Acaya, toccando alcune marine di Melendugno e facendo tappa anche in Basilicata, Spagna, Argentina, Francia tra il 2020 e il 2021, saliranno sul palco Ginevra Di Marco che presenterà in un concerto inedito il nuovo album “Quello che conta”, Nabil Bey (voce dei Radiodervish) e Pejman Tadayon che presenteranno in anteprima italiana il loro nuovo progetto musicale.

Ginevra Di Marco, accompagnata dal musicista Francesco Magnelli (Consorzio Suonatori Indipendenti) suo compagno di viaggio, ripercorrerà alcuni brani dei CSI di cui era la voce insieme a Giovanni Lindo Ferretti; il concerto sarà un racconto in cui l’artista farà partecipe il pubblico della storia di uno dei gruppi musicali più incisivi in Italia nel suo genere. Inoltre, la Di Marco presenterà in anteprima regionale il suo ultimo album “Quello che conta”, progetto discografico interamente dedicato al cantautore Luigi Tenco.

Nabil Bey (voce dei Radiodervish) e Pejman Tadayon (musicista sufi iraniano) saliranno sul palco del Cosmic Vegan Fest per presentare in anteprima italiana il loro nuovo progetto in duo nell’ambito della musica sacra. I due artisti che vivono in Italia da diversi anni, grazie ad un lavoro di ricerca e a diverse collaborazioni, hanno dato vita ad un progetto unico dove si parla di unione mistica tra tutte le culture; uno spettacolo dedicato alla musica, alla poesia e alle danze mistiche della cultura arabo persiana.

Le iniziative della manifestazione

Come ogni anno il Festival presenta un programma ricco di iniziative; quattro giorni che contano oltre 80 appuntamenti tra workshop e conferenze guidati da medici e professionisti del settore, concerti e spettacoli di artisti italiani e internazionali.

La programmazione si arricchisce di iniziative che riguardano l’alimentazione e benessere, yoga, naturopatia, cerimonie sciamaniche, bioedilizia, autoproduzione, massaggi, astrologia e corsi di cucina veg che hanno l’obiettivo di avvicinare le persone a stili di vita sostenibili e naturali.



In questo articolo: