‘Poca trasparenza nel sito del comune di Gallipoli’, l’opposizione interroga il sindaco Minerva

I consiglieri di opposizione di ‘Gallipoli Futura’ ritengono che questo grave difetto di trasparenza del sito istituzionale del Comune, certificato dall’O.I.V., rappresenti un vulnus a cui porre subito rimedio

«Per diversi dati della sezione “Amministrazione trasparente” si è riscontrato un mancato aggiornamento delle pubblicazioni. Da un controllo a campione è stato verificato che alcuni documenti non sono pubblicati in formato aperto e inoltre non sono pubblicati in tabelle come richiesto nella griglia di rilevazione».

Con queste parole che hanno fatto seguito ad una attenta disamina e visione del sito istituzionale del Comune di Gallipoli per l’anno 2020, l’O.I.V., l’Organismo Indipendente di Valutazione si è espresso in marito alla mancanza di pubblicazioni di dati che dovrebbe essere sempre garantita per un rapporto trasparente con la collettività amministrata.

Dalla diretta visione del sito istituzionale nella giornata del 30.06.2020, l’ O.I.V. ha riscontrato che dall’esame della griglia di rilevazione su 43 adempimenti di pubblicazione che il Comune avrebbe dovuto effettuare, solo per 16 tipologie si era adempiuto, mentre risultava il completo inadempimento per ben 27 tipologie di procedimenti.

Proprio per questa motivazione i consiglieri comunali  di “Gallipoli Futura”, Flavio Fasano e Giuseppe Cataldi, ai sensi dell’art. 26 del Regolamento del Consiglio Comunale, hanno rivolto al sindaco Stefano Minerva un’interrogazione urgente, da iscrivere e discutere nel prossimo Consiglio comunale.

Il decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 – in materia di riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni – modificato poi dal decreto legislativo n. 97/2016, ha disposto l’obbligo della pubblicazione di atti e documenti, raggruppati secondo varie tipologie e materie per sezioni, nel sito dei comuni a disposizione dei cittadini, disponendo anche che gli stessi restino nelle varie sezioni in pubblicazione per periodi determinati anche in relazione alla tipologia.

I consiglieri di opposizione  ritengono che questo grave difetto di trasparenza del sito istituzionale del Comune di Gallipoli, certificato dall’O.I.V., rappresenti un vulnus a cui porre immediatamente rimedio.

Il contenuto dell’interrogazione

Per questo Flavio Fasano e Giuseppe Cataldi chiedono se il Sindaco era a conoscenza del grave disservizio ‘che ha abbassato ai minimi livelli la trasparenza nella gestione degli affari pubblici, con grave danno all’immagine‘, quali siano stati i provvedimenti adottati per sopperire a queste mancanze mediante la pubblicazione sul Sito Comunale di quanto dovuto per legge, cosa intenda fare il primo cittadino per aggiornare in tempi brevi e ragionevoli la grossa mole di dati che in parte dovrebbero anche essere collazionati e quali siano stati gli effetti dei disservizi relativi alla mancata pubblicazione e al mancato aggiornamento dei dati, sulla valutazione del premio di risultato’.



In questo articolo: