Baroni: “Attenzione mentale, concentrazione e capacità di essere sempre in partita”. I convocati per la sfida di Cremona

Assenti Maleh e Ceesay, scelte obbligate per l’allenatore dei salentini che con i grigiorossi cercheranno di porre fine alla serie negativa

Ai lungodegenti Pongracic e Dermaku, si sono aggiunti Maleh e, soprattutto, Ceesay, quindi, a centrocampo e in attacco scelte obbligate con Gonzalez e Colombo v dall’inizio. Inoltre, tornerà dal primo minuto anche Di Francesco.

Poco più di 24 ore e i giallorossi di mister Marco Baroni scenderanno sul terreno di gioco dello stadio “Zini”, nella sfida che li vedrà opposti al fanalino di coda Cremonese, reduce dal successo in Coppa Italia lo scorso mercoledì, con il quale ha eliminato la Roma. La compagine salentina, invece, viene dalla sconfitta interna contro la Salernitana di sabato scorso.

“Sono arrivate due battute d’arresto in altrettante ottime partite e ciò fa capire che le gare vengono decise anche da episodi, parto sempre dalla prestazione e queste sono sfide intense dove ci vuole grande attenzione mentale e concentrazione, perché l’avversario con tre tiri in porta può fare due gol e raccogliere il massimo. Dovremo giocare questi incontri con grande attenzione, determinazione capacità di essere in partita sempre”, ha affermato mister Marco Baroni nella consueta conferenza stampa pre-gara.

“Siamo contenti per il mercato, non era semplice e abbiamo ingaggiato ragazzi che incarnano il valore della squadra e hanno spessore professionale, sono a nostra disposizione e si sono inseriti nel gruppo come se fossero qui dall’inizio.

Non c’è competizione tra Gallo e Pezzella chi vedo più in forma metto in campo, ma sono entrambi titolari. Gallo ha assorbito l’ematoma del piede ed è a disposizione.

Forse nell’ultimo periodo è mancato un po’ di cinismo sottoporta, ma i ragazzi sono giovani e non bisogna avere pressione, altrimenti la porta si rimpicciolisce. In queste ultime due partite abbiamo avuto diverse occasioni e ci vuole sempre cattiveria, ma sono momenti del campionato in cui si raccoglie di meno.

Askildsen ed Helgason sono in crescita e hanno lavorato con il piglio giusto, abbiamo bisogno di loro e se non dall’inizio giocheranno a gara in corso.

Noi dobbiamo sentire la sfida, avere rispetto, ma non paura, la Cremonese è in fiducia, ma la partita la dobbiamo sentire nella nostra testa.

Non bisogna mai perdere l’entusiasmo, anzi, è necessario non fare mai un fare un passo indietro, al massimo si deve compiere n avanti, perché questo è il nostro DNA. La gara di domani conta tanto e bisogna giocarla al massimo e sarà una tappa della nostra crescita.

Facciamo sempre analisi attente e critiche, se si va a scomporre la prestazione si vede che ci sono stati errori, ma anche episodi sfortunati, dobbiamo alzare l’attenzione perché in A si può prendere sempre gol e bisogna fare sì che non accada”.

I convocati

Intanto il tecnico toscano ha convocato 24 calciatori per la partita contro i grigiorossi: Portieri: Bleve, Falcone, Brancolini; difensori: Baschirotto, Cassandro, Gallo, Gendrey, Lemmens, Pezzella, Tuia, Umtiti, Ceccaroni, Romagnoli; centrocampisti: Askildsen, Blin, Gonzalez, Hjulmand;  Helgason; Attaccanti: Banda, Colombo, Di Francesco, Oudin, Strefezza, Voelkering.



In questo articolo: