Baroni, “Lecce e Alessandria cresciute rispetto all’andata. Sarà una gara insidiosa ma bella”. I convocati

Domani giallorossi impegnati nella sfida che li vedrà opposti ai ragazzi di Moreno Longo. Rodriguez nell’elenco dei partenti per il Piemonte.

Si rivede Rodriguez, l’attaccante spagnolo, infatti, figura tra i convocati. Mancano i soliti Bleve, Dermaku e Asencio, a loro si sono uniti Faragò, infortunato, Tuia per motivi familiari e, naturalmente, lo squalificato Strefezza.

Sono questi i calciatori giallorossi che non prederanno parte alla trasferta di Alessandria, dove, nel pomeriggio di domani, il Lecce sarà impegnato nella sfida contro gli uomini di Moreno Longo che, nelle ultime partite, hanno dato filo da torcere a tutte le squadre che occupano la zona alta della classifica.

“Domani faremo una piccola rifinitura e vedrò chi schierare, devo pensare al recupero dei giocatori. La gara è insidiosa, nelle ultime partite l’Alessandria ha vinto con Cremonese e Benevento e pareggiato con il Pisa, in casa è molto aggressivo e dovremo fare attenzione”, ha affermato mister Marco Baroni alla vigilia della sfida in terra piemontese.

“Pablo Rodriguez è rientrato e sta bene, poi, lui e Di Mariano forse non hanno molto minutaggio, ma sono stati recuperati, mi prendo ancora qualche ora anche per parlare con i ragazzi, perché quando si giocano gare così ravvicinate, bisogna adoperare tutte le cautele.

In questo momento stiamo vivendo un campionato un po’ anomalo con la situazione covid, a causa della quale alcuni giocatori fanno fatica a rientrare e poi giochiamo così ravvicinati e bisogna gestire le risorse fisiche e mentali. Andiamo a giocare con la consapevolezza di scendere in campo per fare quel che sappiamo fare.

L’impiego di Hjulmand e Blin contemporaneamente è possibile, Blin può interpretare il ruolo di interno, ma abbiamo anche altri giocatori come Helgason che può fare bene e ha bisogno di giocare, così come abbiamo visto con Listkowski.

Siamo cresciuti rispetto alla partita dell’andata, certo, avrei preferito che l’avessimo fatto solo noi, ma entrambi ci siamo migliorati, sono due squadre nuove, rispetto a qualche mese fa, per tanti motivi. Sarà una bella partita.

Gendrey lo considero riabilitato, Tuia ha fatto una buona gara, è chiaro che non ha i 90 minuti e infatti l’ho sostituito a inizio ripresa perché vedevo segnali di affaticamento e non volevo rischiare, la stessa cosa vale per Simic, ma se non scenderanno in campo adesso lo faranno poi, sto lavorando dal punto mentale e fisico perché abbiamo bisogno di tante risorse.

I dati danno una visione oggettiva e grazie a loro cerco di avere una visione reale, con il Benevento la squadra ha fatto un’ottima partita con un avversario importante, negli ultimi due incontri abbiamo recuperato lo svantaggio ragionando e giocando bene ed è questo il nostro Dna che non dobbiamo smarrire”.

I convocati

Sono 22, intanto, i calciatori convocati dal tecnico toscano per la partita di domani. Questa la lista, in ordine di numerazione di maglia: 3. Vera 5. Lucioni 6. Simic  7. Ragusa 8. Gargiulo  9. Coda 10. Di Mariano  13. Tuia 14. Helgason  17. Gendrey  19. Listkowski  21. Gabriel 22. Plizzari  23. Björkengren  25. Gallo 29. Blin 30. Barreca 33. Calabresi 35. Samooja 37. Majer 42. Hjumand 99. Rodriguez.



In questo articolo: