Baroni, “Cittadella squadra più pericolosa del torneo. Serviranno testa, gambe e attenzione”. I convocati

Alla vigilia della sfida che domani vedrà opposti i giallorossi alla compagine veneta, parla il tecnico dei salentini. Rientra Gargiulo dopo la squalifica.

Rientra Gargiulo e partirà dall’inizio; Gendrey e Gallo occuperanno le corsie laterali di difesa e Listkowski tornerà titolare, per il resto si dovrà fare a meno del solo Di Mariano, appiedato da Giudice Sportivo.

Dovrebbero essere queste le novità, rispetto alla gara di domenica, con le quali il Lecce scenderà domani, per la seconda volta consecutiva, sul terreno di gioco dello stadio “Via del Mare” nella sfida che lo vedrà opposto al Cittadella.

“Qualche cambio lo farò, è un campionato nel quale si gioca ogni tre giorni e non è facile lavorare molto; i ragazzi non sono macchine, ma conto tantissimo sui miei calciatori, non mollano mai e hanno uno spirito che va oltre la poca preparazione delle gare e la fatica”, ha affermato mister Marco Baroni nella consueta conferenza stampa della vigilia.

“Il Cittadella l’ho più volte menzionato, per il fatto di essere una delle poche squadre che con investimenti giusti ha sempre fatto bene. È la squadra più pericolosa, perché ha continuità tecnica e un sistema di gioco collaudato e c’è tutto perché sia una gara difficile. Non abbiamo mai vinto da primi? La classifica è in continuo movimento e dobbiamo essere attenti al nostro modo di giocare.

Listkowski ha dato un segnale positivo domenica, il suo è stato un avvicendamento per dosare le energie e dare anche un po’ di minutaggio a chi ha giocato meno, ora più che mai abbiamo bisogno di ricambi e questo deve essere una risorsa, non si tratta più di turn over, ma di alternanza di energie e qualità.

I nostri risultati sono principalmente figli del lavoro dentro e fuori dal campo, iniziato questa estate. Portiamo avanti la filosofia del 4-3-3 ci crediamo e bisognerà consolidare questa mentalità.

Helgason sta crescendo molto, ha qualità e adesso anche da punto di vista tattico sta migliorando e anche se non partirà dall’inizio lo farà a gara in corso.

Calabresi per me è stato uno degli acquisti più importanti a luglio, poi, più volte l’ho preso come esempio perché ha dato un grande contributo professionale per la crescita della squadra, abbiamo due grandi terzini che possono consentire di dare una svolta alla partita e questo mi permette di alternarli, vorrei sempre avere giocatori pronti che, o iniziano dal primo minuto, o a partita in corso, danno sempre il 2000%.

È molto probabile che Gargiulo parta dall’inizio, ha energie, è pronto fisicamente e ci tiene a questa gara.

Rispetto allo scorso anno la gara con i veneti è differente, perché quando l’ho affrontato con la Reggina ero arrivato da due giorni e abbiamo perso in casa, ma da lì è iniziato un grande percorso. Domani bisognerà mettere testa, gambe e molta, molta attenzione”.

I convocati

Sono 23 i convocati dal tecnico toscano per la partita con i calabresi, questo l’elenco con i numeri di maglia: 1. Bleve 3. Vera 5. Lucioni 6. Simic  7. 8. Gargiulo Ragusa 9. Coda 13. Tuia 14. Helgason  17. Gendrey  19. Listkowski  21. Gabriel 22. Plizzari  23. Björkengren  25. Gallo 29. Blin 30. Barreca 33. Calabresi 35. Samooja 37. Majer 42. Hjumand 90 Asencio 99. Rodriguez.

 



In questo articolo: