Monza-Lecce 0-1, i giallorossi si impongono con il rigore di Coda e riconquistano il primato

Un penalty dell’Hispanico ha deciso la gara. Ai salentini annullati anche due gol, dopo l’intervento della sala Var. Mercoledì c’è l’Ascoli.

Questa volta ha mantenuta la freddezza, spiazzato il portiere e segnato il penalty che ha assegnato la vittoria ai giallorossi. Con un rigore di Massimo Coda, il Lecce si impone all’U-Power Stadium e si riprende la vetta (leggi le pagelle del match).

All’andata fu vittoria facile, un netto 3-0, con le marcature dell’allora tridente delle meraviglie Di Mariano, Strefezza e Coda, oggi, a distanza di un girone, le posizioni sembrano nettamente invertite, con i brianzoli lanciatissimi e i salentini un po’ in crisi di risultati.

Neanche il tempo di metabolizzare la brutta sconfitta interna con il Cittadella che questo pomeriggio il Lecce è sceso sul terreno di gioco dell’U-Power Stadium nella sfida che li ha visti opposti al Monza di Giovanni Stroppa e Silvio Berlusconi.

I giallorossi di mister Marco Baroni, a causa dello stop contro i padovani hanno perso la vetta della classifica, anche se, con un successo in terra brianzola, potrebbero scavalcare nuovamente il Brescia e ritrovare la vetta in coabitazione con la Cremonese.

In occasione della sfida con la compagine dell’ex Donati, il tecnico toscano, sceglie di sostituire i due esterni di difesa e opta, quindi, per lo schieramento dall’inizio di Calabresi sulla destra e Barreca sulla corsia sinistra, Helgason gioca al posto di Majer e per il resto la formazione è la stessa di quella vista all’opera con i veneti.

La formazione iniziale

Il Lecce si schiera quindi con il consueto 4-3-3 con: Gabriel tra i pali; difesa composta da Calabresi, Lucioni, Tuia e Barreca; Helgason Hjulmand e Gargiulo in mediana; Strefezza, Coda e Listkowski a comporre il tridente d’attacco .

Il primo tempo

Il primo tiro della gara è brianzolo, con il destro di Mancuso che termina fuori.

Al settimo giallorossi vicini al vantaggio. Gargiulo prende palla e la dà a Listkowski che, entrato in area, dribbla due avversari e tira a giro, ma la sfera si infrange contro il palo. Al 23mo Pereira trova Mancuso in area, ma il colpo di testa viene rimpallato da Lucioni e termina in corner. Sul tiro dalla bandierina Carlos Augusto manda alle stelle.

Annullato il vantaggio a Listkowski

Al 24mo giallorossi in vantaggio. Tiro dal limite di Coda, sul pallone si avventa Gargiulo, ma viene anticipato da Di Gregorio, la palla finisce a Listkowski che a porta vuota mette in gol, ma il sig. Doveri, richiamato dalla sala Var, dopo aver visionato le immagini decide di annullare per un fallo del centrocampista salentino ai danni dell’estremo difensore dei brianzoli.

Al 35mo la botta di Strefezza nell’area di rigore viene respinta con il corpo da Paletta.

Il secondo tempo

La ripresa si apre con gli stessi ventidue della prima frazione.

La formazione di casa inizia benissimo andando a un passo dal vantaggio. Batti e ribatti in area, la palla arriva a Mancuso che, però, preferisce la potenza alla precisione e manda alle stelle da posizione favorevolissima.

L’Hispanico porta i giallorossi in vantaggio

Al 54mo ripartenza dei giallorossi, Helgason sfugge a Paletta che lo atterra in area. Per il direttore di gara è tiro dagli undici metri, della battuta si incarica Massimo Coda che di destro spiazza Di Gregorio e porta i giallorossi in vantaggio.

Sull’azione successiva la botta dell’ex Giulio Donati fa a finire sull’esterno della porta difesa da Gabriel. Al 60mo Mazzitelli si gira all’interno dell’area di rigore, ma il tiro e debole e non impensierisce l’estremo brasiliano dei giallorossi. Al 64mo il sinistro di Macin termina di pochissimi centimetri a lato. Al 70mo mister Baroni sostituiscesimultaneamente tre calciatori. Fuori Listkowski, Tuia ed Helgason e dentro Ragusa, Simic e Blin. Al 74mo il tiro di Colpani viene parato senza problemi da Gabriel. Al 77mo brianzoli vicinissimi al pareggio. Gytkjaer, entra in area e da posizione defilata tira, ma Gabriel compie un miracolo e con le dita riesce a opporsi.all’87mo il portiere dei salentini abbranca para senza affanni il colpo di testa di Gytkjaer.

Secondo gol annullato al Lecce

Al primo minuto di recupero arriva il raddoppio salentino. Coda prende palla, la protegge, controlla e tira, la sfera si infrange prima sul palo di destra e poi su quello di sinistra, sulla seconda ribattuta Rodriguez deposita a porta vuota. Doveri prima conferma, ma poi viene nuovamente richiamato alla sala Var e

All’ultimo minuto, Gabriel compie il secondo miracolo di giornata e ipnotizza Gytkjaer, che si era presentato solo davanti a lui

I giallorossi si mettono alle spalle la pessima sconfitta contro il Cittadella e con una gara attenta, di carattere e sofferenza, riescono a sbancare l’U-Power Stadium e riprendersi la vetta della classifica. Una vittoria sofferta giunta dopo un ora bel primo tempo e una ripresa un po’ più all’insegna degli attacchi avversari che, però, non sono riusciti a infrangere il muro giallorosso. Mercoledì si torna nuovamente in campo nella sfida casalinga contro l’Ascoli.



In questo articolo: