Lecce-Benevento, l’analisi post gara. Parlano Baroni, Strefezza e Caserta. Risultati e classifica

Al termine della partita hanno parlato i due allenatori e il marcatore dei giallorossi, arrivato a dieci gol in stagione. Oggi la ripresa degli allenamenti.

“Siamo partiti malissimo e dopo il gol la squadra ha perso un po’ di serenità; raggiunto il pari abbiamo creato tanto e nella ripresa condotto la partita e creato molto, ma avevamo di fronte una compagine forte con calciatori di categoria superiore”, è un mister Marco Baroni soddisfatto a metà quello che si presenta in sala stampa al termine della partita pareggiata ieri dai giallorossi contro il Benevento, gara nella quale capitan Lucioni e compagni, nei primi venti minuti sono andati subito sotto e rischiato di subire almeno due altri gol.

“Mi dispiace solo per queste partenze, concedere tante occasioni non va bene. Conosciamo poco la sconfitta e non siamo abituati ad andare sotto spesso. Per fare bene bisogna giocare, perché quando lo si fa siamo è devastanti. Nel secondo tempo abbiamo messo in campo personalità, giochiamo con calciatori giovani e solo non snaturandoci possiamo fare bene. Il gol a freddo a volte può dipendere dalla giovane età, ma dobbiamo fare meglio, queste situazioni le vediamo le rivediamo e cerchiamo sempre di trovare le contromosse.

Il Benevento le due occasioni della ripresa le ha avute su errori nostri. Strefezza è squalificato nella prossima gara, ha preso l’ammonizione in maniera ingenua, ma forse un turno di stop gli può fare bene per rifiatare un po’. Hjulmand sta attraversando un buon momento, ma voglio sottolineare le prestazioni di Blin, non ha le caratteristiche per essere un costruttore, ma si è adattato, ha fatto quello che ho chiesto e sono certo mi darà una grande mano nel corso del torneo.

La squadra ha trovato una solidità attraverso il gioco, non si può difendere, ha tre elementi fondamentali: il movimento e nello stesso tempo l’aggressività e la compattezza e quando manca una di queste componenti si commettono errori, siamo arrivati in testa con questo gioco e dobbiamo continuare a praticarlo”.

È stato poi il turno di Gabriel Strefezza, marcatore di giornata che con la sua marcatura ha permesso ai salentini di raggiungere il pari. Per lui questo è il decimo gol in Campionato: “Sapevamo che fosse una gara difficile, il nostro gol è arrivato al momento giusto, abbiamo cercato di vincere, ma adesso pensiamo a mercoledì.

Per l’ammonizione mi è ‘saltata un po’ la vena’ ed è stata stupida, sono uscito perché avevo crampi ai polpacci. 10 gol sono tanti, è la prima volta che li faccio e vorrei continuare così. Nella ripresa abbiamo creato tante occasioni importanti, ma dobbiamo essere più cattivi sotto-porta”.

Ultimo a parlare poi, l’allenatore della “Strega” ed ex calciatore del Lecce, Fabio Caserta: “Abbiamo preparato bene la partita e giocato un primo tempo importante, avuto occasioni per chiudere la gara, ma dopo il gol ci siamo un po’ arretrati, poi nella ripresa ha giocato di più il Lecce, sono contento della prestazione e ritengo questo un buon pareggio. Febbraio è un mese importante per tutti, giocheremo ogni tre giorni e dobbiamo continuare così, sarà, ripeto, un mese importante sia per le squadre di alta classifica che bassa. Bisogna ripartire da questa prestazione e cercare di fare più punti possibile”.

Risultati della terza di ritorno

Nonostante il pareggio i giallorossi continuano a rimanere in vetta alla clasifica, complici i pareggi del Pisa in casa con la Ternana e del Brescia contro l’Alessandria che, passato in vantaggio, è stato raggiunto al 90mo dalle “Rondinelle”. A nulla, poi, sono serviti i quasi nove minuti di recupero concessi dal direttore di gara.

Questi tutti i risultati: Parma-Pordenone 4-1; Vicenza-Cosenza 0-0; Cittadella-Cremonese 0-2; Monza-Spal 4-0; Pisa-Ternana 0-0; Perugia-Frosinone 3-0 e Reggina-Crotone 1-0 (giocate sabato). Brescia-Alessandria 1-1; Ascoli-Como 1-1 e Lecce-Benevento 1-1 (giocate ieri).

Classifica

Lecce 42; Cremonese e Pisa 41; Brescia 40; Monza 38; Benevento e Frosinone 37; Perugia 34; Ascoli 33; Cittadella 32; Parma, Como e Ternana 28; Reggina 26; Spal 23; Alessandria 22; Cosenza 19; Crotone 14; Vicenza e Pordenone 12.

I giallorossi inizieranno la preparazione per la sfida di Alessandria questa mattina con una seduta presso l’Acaya Golf Resort.



In questo articolo: