Lecce-Carpi: chance per Tumminello, che rebus in difesa. Le probabili formazioni

Alle 15 il Lecce riceve il Carpi per difendere il secondo posto in classifica: tante le assenze per Liverani che deve reinventarsi la difesa. Il possibile campo pesante causa pioggia potrebbe favorire Majer e Tumminello dal 1′.

E’ il giorno di Lecce-Carpi. La sfida tra due vecchie conoscenze della Lega Pro di un tempo (non molto lontano), torna al “Via del Mare” nel campionato di Serie B dopo la gara vinta dai giallorossi per 1-0 nel girone d’andata allo stadio “Cabassi”.

Si affrontano due compagini dal morale certamente alto, ma che lottano per obiettivi decisamente diversi: da una parte i salentini, autentici outsiders di questa stagione che, da neo promossi stanno facendo faville e che oggi, da secondi in classifica, lottano per un’incredibile promozione diretta in massima serie; dall’altra la comitiva allenata da Fabrizio Castori, alla disperata ricerca di punti-salvezza, obiettivo tornato a farsi un po’ più concreto dopo la vittoria nello scontro diretto della scorsa settimana contro il Padova.

Il più classico dei testacoda, insomma, tra le due squadre che oggi hanno come unico fattore in comune le tante assenze nelle rispettive rose.

Campo pesante, ecco Majer e una prima punta

Partiamo dal Lecce. I giallorossi continuano a coltivare sogni dolcissimi, ma per farlo devono necessariamente riscattare il KO di domenica scorsa contro la Cremonese, Una sconfitta che ha fatto perdere contatto con il primo posto, ma che sopratutto ha ridato vitalità al Palermo, oggi distante un solo punto. Per non smettere di stupire, però Liverani è chiamato davvero agli straordinari perché per il match odierno deve rinunciare a due squalificati di lusso (Vigorito e La Mantia) e agli infortunati Bovo, Fiamozzi, Scavone e Cosenza. In dubbio c’è anche Marco Calderoni che, sebben convocato, non si è allenato con regolarità in questa settimane e, conoscendo la mentalità di Liverani, difficilmente verrà rischiato.

E allora, davanti a Marco Bleve, in difesa, è un vero rebus: Venuti terzino e Lucioni centrale sono le uniche certezze. In mezzo potrebbe agire Marino con Meccariello a scalare lungo l’out, ma occhio anche alla soluzione Riccardi oltre a quella che porta il nome di Di Matteo per la corsia mancina.

In mezzo al campo, invece, Tachtsidis è imprescindibile, affiancato da Petriccione e Majer (turno di riposo probabile per Tabanelli), mentre in attacco Mancosu agirà alle spalle di Falco e Tumminello (per il giovane di proprietà dell’Atalanta una ghiotta occasione per iniziare a incidere). Palombi, complice anche un terreno di gioco che potrebbe presentarsi appesantito dalla pioggia, partirà dalla panchina.

In casa Capri, invece, nella lunga lista di indisponibili figurano i nomi Jelenic, Di Noia, Poli, Cissè, Rizzo e Saric. Mister Castori, dunque, si affiderà a un classico 4-4-2 con Piscitelli in porta, Pachonik, Sabbione, Kresic e Rolando in difesa, Concas, Coulibaly, Pasciuti e Piscitella aggirano in mediana, dietro ai due attaccanti Crociata e Arrighini.

Allo stadio “Via del Mare” arbitrerà il signor Fabio Piscopo della Sezione di Imperia: calcio d’inizio alle ore 15.



In questo articolo: