Lecce-Carpi si avvicina, Tachtsidis: “Anche in 10 dimostrazione di forza. Bisogna pensare solo a vincere”

A pochi giorni dalla sfida con la compagine carpigiana parla il centrocampista greco che si sofferma, tra l’altro. sulla gara di domenica a Cremona.

Ancora in differenziato Cesare Bovo, Riccardo Fiamozzi, Ciccio Cosenza, Manuel Scavone e Marco Calderoni. Il bollettino dell’ultimo allenamento in casa Lecce non offre nuove notizie confortanti: i cinque infortunati sono sulla via del forfait per la prossima gara casalinga contro il Carpi, per la quale saranno assenti anche gli squalificati Vigorito e La Mantia.

L’unico che potrebbe “stringere i denti” è Calderoni, ma il terzino destro non è detto che verrà rischiato da mister Fabio Liverani per il prossima match. Così, dopo il KO di Cremona, i giallorossi studiano nuove strategie per preservare il secondo posto, oggi salvo per un solo punto sul Palermo, terzo in classifica.

“Anche in dieci a Cremona abbiamo fatto vedere che siamo una squadra forte, poi una serie di episodi ci hanno condannato. Comunque ora non possiamo più pensare alla gara con la Cremonese, ma dobbiamo guardare avanti e alle cinque finali che ci aspettano”, ha spiegato Panagiotis Tachtsidis nel corso della conferenza stampa mattutina. Il regista greco, arrivato in Salento nel mercato di gennaio, si è imposto fin da subito come pedina fondamentale nello scacchiere giallorosso, giocando tutte e 13 le gare dal suo arrivo. Occhio però: il “Tach” è entrato in diffida proprio contro la Cremonese.

“Quando sono arrivato qui avevo bisogno di ritrovare la forma migliore e ora sto bene.  Con mister Liverani mi trovo bene, con il suo gioco ho sempre più possibilità nello sviluppo della manovra.

Il campionato cadetto l’ho ritrovato come me lo aspettavo. E’ un torneo difficile nel quale puoi vincere e perdere con chiunque. Classifica? Io non faccio mai conti, dobbiamo solo pensare a vincere e se lo facciamo alla fine vedremo dove saremo”.

Nel pomeriggio altra seduta di allenamento allo stadio “Via del Mare”.



In questo articolo: