La seconda prima volta di Saraniti: “questa maglia è sempre un’emozione”. Meluso: “ci darà una mano”

Parola ad Andrea Saraniti, gradito ritorno in casa Lecce durante il calciomercato: “sono tornato con entusiasmo. Affronterò questo nuova sfida con tranquillità e con il lavoro quotidiano”.

meluso-sanniti-tabanelli

Una nuova prima volta è iniziata in questi giorni per Andrea Saraniti con la maglia del Lecce. Il centravanti palermitano classe ’88 è stato infatti l’ultimo “acquisto” della sessione di calciomercato, rientrato dal prestito durato appena sei mesi dalla Viterbese Castrense. Per lui 13 presenze in questa prima parte di campionato in Serie C con i laziali, mettendo in rete un gol nel match contro la Paganese.

Lecce era la sua unica e sola alternativa: ad inizio stagione, infatti, Saraniti era già sceso in campo con il Lecce nelle uniche due apparizioni dei giallorossi in Coppa Italia, contro FeralpiSalò e Genoa (per un totale complessivo di 83 minuti).

Saraniti in contrasto (ph.Pinto)

“L’effetto è come quello della prima volta, sono contento ed emozionato – ha detto stamane Saraniti che ha scelto la maglia n. 18 nella conferenza stampa organizzata per la sua nuova presentazione. Sono tornato per dare una mano ai miei compagni ed al mister”.

Non ha esitato a tornare in Salento Saraniti che, pur di giocarsi le sue chances in Serie B ha deciso anche di ridursi l’ingaggio inizialmente pattuito dopo la promozione dello scorso anno.

“Sono andato via da Lecce alla fine del mercato estivo perciò conosco già il gruppo. Affronterò questo nuova sfida con tranquillità e con il lavoro quotidiano. La nostra è una squadra forte, ora devo riprendere un po’ il ritmo. Il modulo è lo stesso dello scorso anno e conosco bene i movimenti che mister Liverani chiede agli attaccanti”.

“Andrea è stato uno dei protagonisti della promozione dello scorso anno – sostiene a margine il DS Meluso. E’ un giocatore che ci ha dato tanto e che può continuare a farlo. E’ un giocatore che non molla mai e abbiamo avuto modo di apprezzare nello scorso campionato le sue doti umane e quelle professionali. In campo ci potrà dare una grossa mano”.

Intanto proseguono gli allenamenti della comitiva giallorossa in vista del posticipo di lunedì prossimo sul campo del Venezia. Stamane il gruppo si è ritrovato ad Acaya, dove ha continuato a lavorare in differenziato Filippo Falco, alle prese con il recupero della ferita riportata al tallone. Domani allenamento, a porte chiuse, nel pomeriggio all’Acaya.

 



In questo articolo: