Nardò-Gelbison 2-1, per il Toro una vittoria che vale il secondo posto

Al “Via del Mare” di Matino i granata regolano la Gelbison per 2-1 con la doppietta di Guadalupi nel secondo tempo

Vittoria di carattere del Nardò che porta a casa il nono risultato utile consecutivo ritrovando il secondo posto in classifica. Al “Via del Mare” di Matino i granata regolano la Gelbison per 2-1 con la doppietta di Guadalupi nel secondo tempo. Durante l’assedio finale i rossoblù accorciano le distanze con Sall. Con questi tra punti i granata raggiungono quota 27 punti in classifica in coabitazione con il Casarano.

Formazione iniziale

Nel consueto 3-5-2 mister Ragno manda in campo Viola tra i pali, linea difensiva composta da Urquiza, Lanzolla e Gennari; in mediana agiscono Guadalupi, Ceccarini e Gentile con Milli e Russo sugli esterni; in attacco D’Anna a sostegno di Dambros.

Primo tempo

Il primo squillo è di marca ospite con Kosovan che all’11’ colpisce la traversa con un sinistro dal limite dell’area. Replica il Nardò al 17’ con Dambros che, imbeccato da un cross di Gentile dalla sinistra, tocca il pallone ma sfiora il palo. Al 21’ l’episodio che potrebbe cambiare il corso della partita: Viola abbatte in area Bubas e il direttore di gara concede la massima punizione. Dal dischetto lo stesso attaccante argentino angola troppo il tiro che termina fuori. Scampato il pericolo, il Toro ci crede e al 28’ va vicinissimo al vantaggio con Gennari che raccoglie un cross dalla sinistra di Russo e colpisce di testa a colpo sicuro ma l’estremo difensore ospite riesce a deviare in corner. Al 35’ ci prova Dambros con un diagonale in area, respinge Milan e riprende Russo che in acrobazia alza il pallone sulla traversa. Nel finale di tempo è la volta di D’Anna che prova a impensierire Milan con una punizione dai 25 metri, il giovane portiere rossoblù sventa la minaccia con un volo plastico. Si va all’intervallo con la partita bloccata sullo 0-0.

Secondo tempo

Nardò volitivo anche a inizio ripresa. Al 55’ tiro in corsa di Dambros deviato ancora una volta in angolo da Milan. Due minuti dopo il Toro sblocca il risultato: sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Gentile, la sfera termina a Guadalupi che colpisce al volo e trova l’angolo giusto per battere Milan. La Gelbison prova a reagire con Bubas che ci prova con un colpo di testa al 62’ ma la sfera termina a lato. I cilentani si fanno più pericolosi soprattutto nella zona nevralgica del campo e mister Ragno getta nella mischia De Giorgi, Addae e Ferreira al posto di Gentile, D’Anna e Dambros. La mossa tattica si rivela azzeccata e il Nardò riprende il controllo della gara. Al minuto 81 ci prova Ferreira in diagonale ma Milan è attento. All’86’ Addae sfiora il palo con una conclusione dal limite e un minuto dopo Ferreira ruba palla a metacampo e serve a rimorchio Guadalupi che trova il diagonale vincente per il raddoppio granata. La gara sembra ormai in archivio quando al quarto minuto di recupero il senegalese Sall accorcia le distanze per i cilentani dopo una mischia sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Spinge ancora la Gelbison e all’ultimo secondo Viola compie un miracolo sulla conclusione ravvicinata di Dellino e salva il risultato. Non c’è più tempo e il triplice fischio fissa il risultato sul 2-1.
Nel prossimo turno in programma domenica 10 dicembre il Nardò sarà impegnato nella trasferta in casa del Rotonda.

SERIE D – Girone H: risultati 14ª giornata

Altamura-Paganese 1-1 Angri-Fasano 3-2 Casarano-Barletta 1-1 Gravina-Gallipoli 1-0 Fidelis Andria-Matera 1-2 Martina-Santa Maria Cilento 0-0 Nardò-Gelbison 2-1 Palmese-Bitonto 0-1 Rotonda-Manfredonia 0-0

Classifica

Altamura 30, Nardò 27, Casarano 27, Martina 24, Matera 24, Gelbison 21, Fidelis Andria 21, Fasano 20, Barletta 20, Rotonda 20, Paganese 18, Angri 17, Manfredonia 14, Santa Maria Cilento 13, Gravina 12, Bitonto 12, Palmese 10, Gallipoli 9
(Photo credits: @Massimo Coribello/Salentosport)



In questo articolo: