Lerda, ‘Campionato equilibrato. Mentalità e motivazioni faranno la differenza’

Consueta conferenza stampa pre-gara del tecnico di Fossano. L’allenatore analizza la partita di domani contro il Foggia. Miccoli non recupera, il suo nome non figura nell’elenco dei convocati

Dopo la più che convincente vittoria ottenuta dai giallorossi ai danni del Melfi, domani, nel corso dell’anticipo serale nuova prova del nove per gli uomini di mister Lerda che affronteranno nel derby i satanelli del Foggia.

L’allenatore di Fossano in occasione della sfida con la compagine dauna sarà costretto a fare a meno dell’esterno di difesa Lopez, appiedato dal Giudice Sportivo, ma potrà nuovamente contare sul centrocampista Filipe Gomes che ha scontato il turno di squalifica. Per il resto mancheranno i degenti di lungo corso D’Ambrosio, Diniz e Sacilotto, oltre al capitano Miccoli alle prese con un problema al flessore e neanche convocato per la trasferta foggiana. Grosso problema questo visto che gli attaccanti a disposizione sono soltanto tre.

“Il Foggia è una squadra che vive un ottimo momento di forma, viene da una serie di risultati utili importanti, non ha mai perso tra le mura amiche ed è composto da un gruppo storico di calciatori che gioca insieme da diverse stagioni”, ha affermato Franco Lerda nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.

“Il loro allenatore è riuscito a cementare ancora di più il gruppo grazie alle sue idee. Per tutti questi motivi sarà una gara non semplice, ma del resto non esistono incontri facili.

Penso ci siano tutti i presupposti per disputare una partita di spessore. Sarò costretto a fare a meno di Lopez che verrà sostituito da Donida che, anche se è destro, ha giocato più spesso sulla sinistra.

A centrocampo potrò contare nuovamente su Filipe Gomes e stiamo recuperando nel pieno della forma Bogliacino, un giocatore molto importante per noi e con caratteristiche particolari.

Come ho più volte ripetuto questo è un campionato molto equilibrato e in vetta si viaggia ad una velocità elevata.

Ciò che farà la differenza sarà la capacità mentale, il non sentirsi mai soddisfatti e l’aver voglia di raccogliere anche le briciole”.

Intanto sono 19 i calciatori convocati:

Portieri:
Caglioni, Petrachi

Difensori:
Abruzzese, Carini, Donida, Martinez, Rullo, Vinetot

Centrocampisti:
Bogliacino, Carrozza, Filipe Gomes, Lepore, Mannini, Papini, Rosafio, Salvi

Attaccanti:
Della Rocca, Doumbia, Moscardelli
 



In questo articolo: